Guida sicura e kart, sabato e domenica la Giornata aperta sulla disabilità

In piazzale Kennedy lezioni di kart modificati per persone diversamente abili con patente speciale

0
18 Numero visite
Pubblicità

Torna dopo oltre vent’anni a Genova l’appuntamento con gli open day di guida sicura e lezioni di kart modificati per persone diversamente abili con patente speciale.

Pubblicità

di Marco Garibaldi

Sabato 9 e domenica 10 piazzale Kennedy ospiterà un circuito, delimitato da balle di fieno e in sicurezza, dove cinquanta titolari di patenti speciali prenderanno lezioni di pilotaggio e guida sicura, mentre circa 30 ragazzi, che non possono conseguire la patente di guida speciale per gravi situazioni patologiche, potranno provare la guida di un kart appositamente modificato, affiancati da un pilota Fisaps.

La manifestazione, che manca da Genova dal 2000, è stata presentata questa mattina a Palazzo Tursi. Organizzato dal Comitato regionale Liguria del Cip-Comitato italiano paralimpico e dall’assessorato ai Grandi eventi del Comune di Genova, l’Open day è in collaborazione con Inail e Fisaps-Federazione italiana sportiva automobilismo patenti speciali.

«Abbiamo subito accettato di contribuire all’organizzazione di questo evento che per un intero fine settimana darà l’opportunità a tanti ragazzi di poter imparare a guidare in sicurezza e avere anche l’opportunità di provare l’ebrezza di mettersi al volante di un kart – ha detto l’assessore ai Grandi Eventi Paola Bordilli – la manifestazione sportiva di richiamo nazionale sarà anche l’occasione di far conoscere Genova a ragazzi diversamente abili, tecnici e istruttori provenienti da tutta Italia».

«La nostra amministrazione – ha spiegato l’assessore agli Affari Legali e Progetti a favore delle persone con disabilità – è fortemente impegnata nell’accessibilità, l’abbattimento delle barriere architettoniche e nella promozione di eventi che siano realmente aperti a tutti. In questo senso abbiamo di recente modificato il regolamento in fatto di patrocini che saranno concessi solo a manifestazioni accessibili alle persone con disabilità: una battaglia di civiltà sicuramente difficile su un territorio complicato come quello di Genova ma che ci stiamo impegnando a vincere». «L’evento – ha detto Claudio Puppo, coordinatore Consulta Handicap e componente nazionale Fisaps – ha avuto un grande successo fin da subito, registrando decine di iscrizioni sui canali del Cip, Inail e Fisaps andando ben oltre gli iniziali 40 partecipanti previsti. Una manifestazione evidentemente molto attesa su Genova, da dove mancava da vent’anni. Ringrazio il Comune di Genova, il sindaco Bucci e gli assessori Bordilli e Rosso della disponibilità a sostenere e supportare il progetto, che sicuramente avrà una cadenza periodica. Eventi come questi sulla guida sicura per chi ha le patenti speciali sono importanti per gestire sempre al meglio la propria vettura in situazioni di particolare criticità. Oltre a tenere lezioni pratiche e teoriche, i tecnici Fisaps valuteranno la possibilità di individuare alcuni ragazzi disabili che vogliano partecipare al campionato nazionale di kart». La federazione Fisaps, riconosciuta da Aci sport e dal Cip, opera a livello nazionale per avvicinare le persone disabili allo sport automobilistico e kartistico. «Per i corsi – ha spiegato Massimo Tosetti della Fisaps Liguria – la Federazione si avvale dei propri istruttori formati e abilitati presso la scuola federale Aci sport da cui sono usciti importanti piloti automobilistici italiani».

Alla presentazione dell’evento erano presenti anche Dario della Gatta del Cip ed Enrico Lanzone di Inail Liguria. «Dai nostri dati – ha commentato Enrico Lanzone, vicario di Inail Liguria – su oltre 19.000 infortuni sul lavoro denunciati nel 2020, 496 si sono avuti alla guida di un mezzo di trasporto durante l’orario di lavoro e 1.664 in itinere. Da questa fotografia, l’impegno dell’Inail ligure è promuovere, con ogni mezzo e canale di comunicazione, la cultura della sicurezza anche sulle strade a partire dai comportamenti responsabili e attenti delle norme di tutti gli utenti: lavoratori, studenti, cittadini in generale. L’Open day è anche un momento importante di promozione dell’attività di reinserimento alla vita di relazione, lavoro, che con il sistema “Superabile” l’INAIL promuove sul territorio. La manifestazione promossa dal CIP è un importante segnale in tutte queste direzioni».

La due giorni, con inizio sabato alle 9.30, si articolerà in lezioni teoriche e su pista: tecnici e piloti Fisaps insegneranno ai partecipanti come condurre in sicurezza il veicolo e gestire le situazioni di pericolo, con vetture e con i kart.

 

Notizia