Turismo sociale e inclusivo: disabili al lavoro sulle spiagge del litorale

0
42 Numero visite

L’inserimento sabato primo giugno a Bibione, con la presentazione del progetto dell’Ulss4 e la presenza degli assessori Caner e Lanzarin

a sabato primo giugno una cinquantina di disabili saranno al lavoro nelle imprese turistiche del litorale. Parte il progetto “turismo sociale e inclusivo nelle spiagge venete”: i ragazzi s’incontreranno e conosceranno i datori di lavoro a Bibione, poi partiranno per le località di destinazione dove avranno anche vitto e alloggio.

Il progetto

Ci saranno le famiglie ad accompagnarli e i responsabili del servizio inserimento lavorativo delle Ulss del Veneto ad accoglierli, i giovani in partenza per le spiagge. Sabato incontreranno anche i datori di lavoro (albergatori, titolari di campeggio, di attività turistiche) che hanno aderito al progetto. Ma ci saranno anche i promotori: la Regione Veneto con gli assessori Manuela Lanzarin (Sanità) e Federico Caner (Turismo), e i direttori generali delle Ulss4 e Ulss5.

Programma

Alla residenza Santo Stefano di Bibione verrà dato avvio al progetto che per l’edizione 2019 ha messo a disposizione 50 borse di lavoro volte a dare occupazione alle persone disabili. Il programma prevede, dalle 12.30, la presentazione del direttore generale Carlo Bramezza, un breve intervento dei direttori generali delle Ulss del litorale veneto. Seguirà il saluto delle autorità con gli interventi degli assessori regionali. Nella parte finale della presentazione sarà dato spazio ai protagonisti: i disabili in partenza verso le località dove lavoreranno a giugno e a luglio, che riceveranno in omaggio uno zainetto contenente maglia e cappellino del progetto. Il tutto sarà coronato dalla benedizione del vescovo di Concordia-Pordenone, Giuseppe Pellegrini. Concluderà l’avvio del progetto il coro “Vocinvolo” di San Donà di Piave, diretto dal maestro Francesco Rossi.

http://www.veneziatoday.it

Newsletter