Smau Milano torna nel capoluogo lombardo il 20 e 21 ottobre 2020 per soddisfare la fame di innovazione delle imprese italiane. Ecco tutte le novità di questa edizione.

Il 20 e 21 ottobre a Milano torna Smau, l’evento che permette a imprese e aziende di conoscere i nuovi trend del futuro. Per questa edizione si avrà una nuova sede e la manifestazione si terrà al MiCo di FieraMilanoCity, ma soprattutto si avrà una nuova formula che porterà al centro della manifestazione il «fattore incontro».
Smau si mette al fianco delle imprese italiane e le aiuta a soddisfare la loro fame di innovazione, cresciuta esponenzialmente in questi mesi di pandemia.

Con tutti gli accorgimenti e le precauzioni Smau Milano torna dal 20 ottobre in presenza, confermandosi l’evento di riferimento per l’ecosistema dell’innovazione nazionale e internazionale, e la principale piattaforma di business matching in Italia.
Nella due giorni si avranno eventi dedicati a open innovation e co-innovazioneinternazionalizzazione e formazione che per il 2020 sarà totalmente digitale.
Di seguito andiamo a scoprire tutte le novità di Smau Milano 2020.

I lettori di Money.it entrano gratis a Smau Milano

Smau Milano 2020 risponde alla sete di innovazione delle imprese italiane

Smau risponde alle richieste delle imprese italiane che, dato il momento particolare, hanno interesse a conoscere le innovazioni digitali e le ultime novità del settore. L’evento intende rivolgersi soprattutto agli Innovation Manager e a tutte le figure professionali che nell’ambito aziendale si occupano di innovazione e cambiamento.

L’edizione del 2020 si aprirà con l’evento di presentazione dell’Italy Open Innovation Outlook 2020, curato da Mind The Bridge e Smau, che permetterà di avere una visione chiara di come le imprese italiane si stiano muovendo in questo periodo, confrontando le strategie dell’Italia con quelle di altri stati.
Gli Innovation Manager potranno inoltre trarre ispirazione dai casi di successo che verranno illustrati durante gli Smau Live Show e che saranno poi destinatari del Premio Innovazione Smau. Il riconoscimento verrà assegnato a imprese, amministrazioni ed enti che hanno iniziato a percorrere la strada dell’Open Innovation, stringendo collaborazioni con startup e aziende al fine di rinnovarsi.

Gli Innovation Manager non solo potranno ascoltare gli speech, ma anche sedere ai tavoli di lavoro tematici, eventi a porte chiuse dove aziende, enti e startup selezionate si incontreranno per un importante momento di networking.
Per l’edizione 2020 i temi che si affronteranno saranno: sanità, mobilità, economia circolare, efficientamento energetico, cultura, salute e benessere, fintech, risorse umane e nuove modalità di approccio nei confronti dell’innovazione. Gli Innovation Manager potranno inoltre partecipare agli Startup Safari, dei e propri i tour guidati, creati in collaborazione con l’Università Bocconi, fra le eccellenze che saranno presenti alla manifestazione.

Sarà proprio grazie alle collaborazioni strette da Smau con le Regioni e i progetti a sostegno dell’ecosistema dell’innovazione dei loro territori, insieme a Camere di Commercio o enti per lo sviluppo, che nell’edizione di ottobre 2020 saranno presenti le migliori 100 startup provenienti da: Bergamo Sviluppo, Campania, Emilia-Romagna, Lazio, Marche, Puglia, Sardegna, Sicilia, Trentino e Valle D’Aosta.
Saranno inoltre presenti all’edizione 2020 fra le multiutility Acea, E.ON, Hera, mentre per la mobility ci saranno Ferrovie dello Stato, SEA Aeroporti, Autorità di Sistema Portuale del Mar Ionio – Porto di Taranto, Trenord e Mercedes-Benz. Per il settore pharma si avrà la presenza di Angelini, Chiesi Farmaceutici, CordenPharma e Sanofi, il food sarà rappresentato da Barilla, Caffè Pellini, Coop Italia, MiScusi, mentre per la manifattura si avranno con Elica, Faber Simonelli e SCM Group. A Smau 2020 saranno poi presenti i retailer QVC e il player tecnologico Sirti e Olivetti attivi in più ambiti innovativi.

Durante la manifestazione si avranno poi tavoli di lavoro mirati e sarà dato spazio a Smarter Italy, programma di pre-commercial procurement da 50 milioni di euro promosso dai ministeri dello Sviluppo Economico, dell’Università e Ricerca e dell’Innovazione Tecnologica e Digitalizzazione, destinato alle pubbliche amministrazioni per aumentare l’utilizzo degli appalti innovativi in settori quali la smart mobility, la valorizzazione dei beni culturali e del benessere sociale delle persone.

Con la presenza di Ice-Agenzia e il suo evento Italia RestartsUp Smau Milano 2020 si conferma un’importante vetrina per l’internazionalizzazione. Le startup avranno qui l’occasione di presentarsi a player internazionali e di fare incontri di matching one-to one. L’internalizzazione verrà messa in risalto anche grazie ai workshop gratuiti che per la prima volta, grande novità di questa edizione, saranno interamente online e non sarà necessario recarsi in fiera per seguirli.
Sarà possibile quindi per tutti seguire questi workshop direttamente da casa propria e dall’ufficio approfondendo temi quali la cyber security, la Realtà Aumentata, l’Intelligenza Artificiale e tantissime altre tematiche legate al marketing digitale e ai social media per il personal branding.

Smau Milano 2020 si terrà, come abbiamo accennato in precedenza, al MiCo di FieraMilanoCity, il 20 e 21 ottobre dalle 9:30 alle 17:30. L’ingresso avrà un costo di 15€, ma per i nostri lettori è previsto l’accesso gratuito alla manifestazione registrandosi qui.

 

Newsletter