Roma, 19 aprile 2020

A voi, cari fratelli nel sacerdozio, a voi diaconi, religiosi e religiose, a voi seminaristi e a tutti voi, figli e figlie amati del Popolo santo di Dio che è in Roma

Carissimi,

è nella Domenica della Divina Misericordia che vi scrivo questa lettera. Il Signore Risorto entra nelle nostre case e ci saluta donandoci la Pace Pasquale. Ci mostra le ferite impresse nel suo corpo, segno del suo amore sconfinato e della condivisione delle ferite degli uomini, e soffia su di noi il suo Spirito, per rialzarci in piedi e ridarci vita. Accogliamo il suo dono!

Con questa lettera vorrei riflettere con voi sul tempo che abbiamo vissuto. Tutto è stato così imprevisto e improvviso! Come sapete, anch’io sono stato malato e in ospedale: una ferita che mi ha permesso di sentire profonda comunione con chi è stato toccato a vari livelli dalla pandemia del coronavirus. Ma quello che intenderei fare è di offrirvi alcune chiavi di lettura, quelle della fede, per scoprire il senso vero di ciò che ci è accaduto

Continua a leggere …Lettera del Cardinale Angelo De Donatis

 

Newsletter