San Ludovico da Casoria (1814 -1885), al secolo Arcangelo Palmantieri

0
81 Numero visite

Visse il carisma francescano con un amore illimitato per i più poveri e la promozione umana della gioventù minorata e dei piccoli negri africani.

Nella seconda metà dell’ottocento a Napoli avviò numerose opere assistenziali per orfani, ciechi, sordomuti… Ludovico da Caloria è il fondatore della congregazione dei Frati (Bigi) della Carità (soppressa nel 1971) e delle Suore Francescane Elisabettine dette Bigie.

Ai Frati Bigi aderì un gruppo di sacerdoti che operavano alla Pia Casa Arcivescovile Sordomuti di Napoli; fra essi anche Don Luigi Ajello e Don Lorenzo Apicella, fondatori di alcuni Istituti per Sordomuti nel Meridione d’Italia.

Nel 1871 fondò l’Istituto Serafico per ciechi e sordomuti di Assisi. Lì, nelle vicinanze della famosa piazza S. Francesco, le sue suore testimoniano ancora oggi il suo zelo e l’alto senso di carità cristiana, assistendo ragazze pluriminorate.

È stato dichiarato santo il 23 novembre 2014 da Papa Francesco. La sua memoria liturgica si celebra il 30 marzo.

Newsletter