Salvò famiglie ebree dall’Istituto Gualandi per Sordomuti di Roma

0
80 Numero visite

Per far retta memoria della shoah occorre ricordare anche che dei 10mila abitanti nel ghetto di Roma solo mille ebrei vennero deportati.

Tutti gli altri, protetti dalla Chiesa, trovarono rifugio in conventi, parrocchie e altre istituzioni ecclesiastiche.

Un bel gruppo di famiglie ebree si salvarono perché nascoste nell’Istituto Gualandi per Sordomuti, sito a Monteverde in Via Vincenzo Monti.

A questo però mai si accenna

P. Vincenzo Di Blasio

 

Newsletter