Rubato il computer alle pallavoliste sorde: il Lions ne offre uno nuovo

0
26 Numero visite

Il Lions club Rovereto Host è andato in soccorso della Nazionale italiana femminile di pallavolo sorde, rispondendo in maniera immediata e concreta all’accorato appello pervenuto dalle atlete, in particolare dalla loro allenatrice Alessandra Campedelli. Poco tempo fa questo straordinario team azzurro ha subito il furto del preziosissimo computer. Questo fatto increscioso ha privato le atlete e la loro allenatrice di indispensabili contenuti per i loro allenamenti e per le partite e di quasi tutta la loro meravigliosa storia sportiva.

In questi giorni il presidente Luca Laffi ha consegnato, a nome del Lions Club, un nuovo fiammante computer alla ct Alessandra Campedelli. La Nazionale italiana femminile di pallavolo sorde appartiene alla Federazione sport sordi Italia, dispone di pochissime risorse, ma tutto il gruppo è animato da una passione incredibile rafforzata dai veri valori dello sport autenticamente dilettantistico. È stata ed è una Nazionale capace di ottenere risultati inimmaginabili e impareggiabili a livello internazionale.

«Noi soci del Lions Club Rovereto Host – commenta Paolo Farinati – siamo orgogliosi e onorati di aver potuto aiutare queste meravigliose ragazze, che certamente sono un virtuoso esempio per tutti noi e uno dei fiori all’occhiello più belli e più preziosi di tutto lo sport italiano».

 

Newsletter