Stefano Massini, nel suo consueto monologo a Piazzapulita, in onda su La7, racconta il suo primo giorno dopo la parziale riapertura del 4 maggio: quel giro in bicicletta dopo due mesi di lockdown, la voglia di star fuori ma anche il senso inatteso di una profonda tristezza, dovuta a quelle inevitabili mascherine che bloccano i sorrisi e rendono irriconoscibili perfino i volti.

Quanti incontri non saranno più possibili, quante relazioni d’amicizia e d’amore non nasceranno a causa di quel tenere nascosti i lineamenti del viso?

E allora Massini lancia una proposta: le mascherine trasparenti così necessarie ai non-udenti potrebbero essere estese a tutti, per salvare il diritto al sorriso

Video: La7

Newsletter