ZeroPerCento apre il secondo food market a Milano che fa lavorare i disabili

0
21 Numero visite

In un momento storico in cui i negozi devono tenere abbassate le loro serrande e molte realtà commerciali potrebbero non riaprire più dopo il semi-lockdown, ZeroPerCento apre il secondo food market a Milano, in via Luca Signorelli, nel quartiere Chinatown, gestito dalla Cooperativa Namastè.

In un momento storico in cui i negozi devono tenere abbassate le loro serrande e molte realtà commerciali potrebbero non riaprire più dopo il semi-lockdown, ZeroPerCento apre il secondo food market a Milano, in via Luca Signorelli, nel quartiere Chinatown, gestito dalla Cooperativa Namastè.

A lavorare nel negozio – proprio nel solco della mission di Namastè – ci sono ragazzi con disabilità intellettiva e disoccupati da tempo.

L’alimentari vende solamente prodotti di aziende agricole e coop italiane, anche sfusi. Sarà presente anche un angolo dedicato ai cosmetici, anche in questo caso naturali ed ecosostenibili.

“Nel periodo di emergenza da Covid 19, –  si legge nel comunicato stampa – durante il quale sempre più saracinesche si abbassano, la cooperativa Namastè lancia un messaggio fuori dal coro, trasmettendo uno sguardo positivo sulla realtà che spinge a rischiare e investire su un progetto che crede nella potenzialità di ogni essere umano in grado di trasformare le diffuse ricchezze del nostro Paese in bene comune”.

FONTE: ANSA

 

Newsletter