I dipendenti pubblici con le mascherine trasparenti

I dispositivi servono per dialogare al meglio con chi ha problemi d’udito "Così abbattiamo le barriere"

0
14 Numero visite

APPROVATA LA MOZIONE PRESENTATA DAL GRUPPO ’PROGETTO MONTESPERTOLI’

Pubblicità

Mascherine trasparenti a disposizione dei dipendenti pubblici, per interloquire meglio con persone che hanno problemi d’udito: iniziativa del Comune di Montespertoli, in seguito alla mozione approvata in consiglio comunale e presentata alla giunta Mugnaini dal gruppo ’Progetto Montespertoli’ (Niccolò Macallè e firmata anche da Andrea Migliorini, Carlo Guiducci e Luciana Morelli).

“Nell’ultimo consiglio comunale – spiega il gruppo – è stata approvata la mozione che avevamo presentato in merito all’acquisto di mascherine anticovid trasparenti da mettere a disposizione dei dipendenti comunali che erogano servizi di apertura al pubblico, delle associazioni, degli esercenti e nelle scuole, per consentire l’accesso autonomo ai servizi pubblici a persone affette da sordità e ipoacusia, lasciate spesso in disparte da inizio emergenza”.

“Il nostro obbiettivo – riprende il gruppo, che si è detto soddisfatto per il disco verde alla mozione – è quello di rimuovere più possibile barriere alla disabilità e sostenere l’integrazione sociale oltre che di soggetti fragili, di anziani e più deboli. Questo vuole essere un piccolo segnale che potrebbe gettare le basi per un progetto più ampio a beneficio di quella parte della collettività ulteriormente massacrata dalla pandemia”.

A.C.

 

Notizia