“La luce di un gesto” illumina il Natale

0
964 Numero visite

Sestri Levante – La gara di solidarietà è iniziata. L’ha indetta il Comune di Sestri promuovendo anche quest’anno la raccolta fondi natalizia “La luce di un gesto”.

Sara Olivieri

luci_natale_sestri1-f131210175140-kg6h--390x180@ilsecoloxixweb_265x122Da oggi al 31 gennaio la città sarà invitata a contribuire insieme all’ente, nella misura in cui può, a 5 progetti locali e internazionali per sostenere famiglie in difficoltà e colpite dalla crisi economica, associazioni e organizzazioni umanitarie che operano nel sud del mondo. «Da molti anni grazie alla Luce di un gesto si realizzano interventi importanti – dice il sindaco Valentina Ghio – frutto di collaborazioni di quella rete di solidarietà che coinvolge cittadini, parrocchie, enti e associazioni, ma anche i turisti del periodo natalizio».

I destinatari della solidarietà – a cui il Comune partecipa con un contributo di 10 mila euro, a cui si aggiungeranno le donazioni private – saranno anzitutto i Centri di ascolto Caritas delle parrocchie di Sant’Antonio e di San Bartolomeo, dove i volontari accolgono e ascoltano, talvolta in collaborazione con i Servizi sociali, indigenti e famiglie in difficoltà sostenute nel pagamento di affitti, bollette, spese straordinarie e nell’acquisto di medicinali.

La Luce di un gesto raggiungerà poi il Rwanda per sostenere il progetto dell’associazione Semi di Speranza per l’acquisto di tessere mutualistiche del costo di 10 euro all’anno, che consentono di accedere gratis ai servizi ospedalieri e ambulatoriali, e ottenere farmaci a prezzo ridotto. In Siria, invece, la raccolta fondi sosterrà la scuola per bimbi non udenti danneggiata dalle bombe che al momento ospita 26 minori. Nonostante il conflitto, l’associazione Azione per un mondo unito sta provvedendo alla copertura delle rette che le famiglie non riescono più a sostenere e di altre spese sanitarie.

In Africa gli ultimi due progetti: il primo è della onlus “L’Africa chiama” per fornire alimenti al centro “Little angels” e sostegno educativo alle mamme su proprietà nutritive dei cibi e norme igieniche della preparazione, cercando di combattere la malnutrizione; l’altro è “Progetto Africa” e riguarda le azioni legate a salute, istruzione e alimentazione condotte dall’associazione “Bambini nel deserto” con cui collabora il sestrese Gaetano Zambon consegnando di persona gli aiuti. Chi vuol contribuire alla raccolta fondi (di cui il Comune darà resoconto) può consegnare la donazione nella cassetta posta nell’atrio del Municipio, agli enti promotori o versando il denaro all’agenzia 143 banca Carige, codice Iban: IT 40 V061 7532 2300 0000 1177880 intestato a “La baia delle favole” con causale La luce di un gesto, anche specificando il progetto preferito.

http://www.ilsecoloxix.it/

Newsletter