Salute: Previte (Cristiani per servire), “perché la Camera riannuncia oggi una petizione del 2009 sugli ospedali?”

0
1.460 Numero visite
PUBBLICITA

“Perché la Camera dei Deputati riannuncia una petizione da me denominata ‘budget del ricoverato’ su una inefficiente situazione degli ospedali italiani, dove la gente muore, perché esaurito l’intervento finanziario il paziente in qualsiasi condizione di salute si trova verrebbe dimesso ancora oggi 2016 dalla struttura ospedaliera, ancor più grave se agonizzante, in fase terminale e in età avanzata, come è stato da me personalmente constatato in un ospedale civile italiano a mio fratello?”.

PUBBLICITA

salutementaleA porre il quesito è Franco Previte, presidente di “Cristiani per servire”, in una lettera aperta al presidente della Camera dei Deputati. “Il nostro vuol essere un richiamo forte alla Camera dei Deputati, alla quale abbiamo indirizzato una petizione annunciata all’Assemblea nella seduta del 16 novembre 2009 e rubricata col n. 787”. Poi, “con lo stesso Testo è stata rubricata col n. 31 dalla Camera dei Deputati il 20 maggio 2015”.

Infine, ieri “31 marzo la stessa petizione mi è pervenuta comunicandomi che è stata riannunciata all’Assemblea nella seduta del 29 marzo 2016 col n. 1062 e assegnata alla XII° Commissione Affari sociali”. Intanto, denuncia Previte, esiste una “situazione molto delicata” che comporta il “limitare in nome del risparmio il diritto alla vita e alla salute restringendo i tempi di degenza per fasce dì età e in qualunque condizione di salute si trovi il ‘paziente’ sia esso disabile, in tarda età o in fin di vita (quindi pazienti con problemi cronici )”.

 

Dal SIR Agenzia dei Vescovi della Conferenza Episcopale Italiana

Notizia