La responsabile provinciale: ha idea il presidente quanto costerebbe pagare di notte un interprete per i sordi o un accompagnatore per i ciechi?

Dopo l’annuncio del presidente della Regione dell’Astranight, la vaccinazione notturna a Matera riservata a 750 persone l’8 maggio prossimo, la responsabile provinciale dell’E.N.S. (Ente Nazionale Sordi) di Matera, Giusy Chietera, si è rivolta alla nostra redazione chiedendoci di “dare voce alla protesta dei sordi nei confronti di un provvedimento irrispettoso adottato dal Presidente Bardi riguardo il vaccino anti-covid da fare la notte per una certa categoria di disabili”.


Bardi annuncia l’Astranotte: vaccinazione notturna a Matera

Postato il May 4th, 2021 di Mario Parisella

Dosi per 750 persone dai 60 ai 79 anni saranno inoculate l’8 maggio, dalle 22 alle 6 “Dopo il successo organizzativo dell’Open day Astrazeneca che ha fatto parlare a livello nazionale del “modello Basilicata”, Asm di Matera organizza Astranight: l’8 maggio dalle ore 22.00 alle ore 06.00 del mattino, presso la Tenda di Matera, verranno "Leggi di più"



La donna spiega quello che non in questa decisione. “Non comprendo il motivo della “notte” per vaccinare i disabili- dice Chietera- Siamo bestie informi da tenere nascoste? Ormai i disabili frequentano le scuole con i normodotati e si pensa ancora alle differenziazioni? Ha idea il Presidente Bardi quanto costerebbe ad un disabile di notte pagare l’interprete per i sordi o un accompagnatore per i ciechi? (chi traduce per i sordi il breve colloquio con il medico? O pensano che tanto con noi non vale la pena prestare attenzione?)

Inoltre,- aggiunge la responsabile dell’Ens di Matera- qualcuno spieghi al costoso staff del Presidente Bardi che * non siamo “sordomuti” ma solo “sordi”. E’ da tanti anni che questo è stato acclarato ma evidentemente questo livello di civiltà non è arrivato a tutti”

** ???

Notizie via email

1 commento