Fase 2, tutti con la mascherina: consigli pratici per fare abituare il cane

Nella fase 2 dell’emergenza per il coronavirus voi e gli estranei indossate la mascherina: i consigli degli esperti per fare abituare il cane

0
70 Numero visite
Pembroke Welsh Corgi guardando un uomo che indossa una maschera mentre su una passeggiata all'aperto

Da Batman a Zorro, sappiamo che i bravi ragazzi possono indossare maschere. Ma prova a convincere il tuo cane di questo.

Poiché il controllo della diffusione del coronavirus è una preoccupazione fondamentale, il governo ha raccomandato – e alcune Regioni lo hanno reso obbligatorio – di indossare maschere in pubblico. Mentre noi umani ci siamo abituati alla vista di amici e sconosciuti che indossano varie coperture per il viso – dalle maschere chirurgiche e respiratorie a sciarpe e bandane – i nostri cani spesso ancora no.

Poiché vari Comuni Italiani riapriranno lentamente nelle prossime settimane, i proprietari di cani devono essere consapevoli delle sfide che devono affrontare.

Per quanto parliamo di cani focalizzati sull’odore, gran parte del modo in cui interagiscono con noi si basa sui nostri volti“, afferma Gayle Watkins di Highlands, North Carolina, un addestratore di cani e fondatore di Avidog International. Infatti, a differenza dei lupi, che evitano il contatto visivo con gli umani, i cani si sono evoluti per leggere i nostri volti per determinare i nostri umori – per andare d’accordo con noi.

Fase 2, tutti con la mascherina: consigli pratici per fare abituare il cane

I cani leggono sottili cambiamenti muscolari che indicano una contrazione o un sorriso e li leggono molto più velocemente di noi, dice Watkins, che alleva anche Golden Retriever. “Perdono tutto ciò quando indossi una maschera.”

Desensibilizzare il cane e accentuare il positivo

Proprio come non si impara a nuotare venendo buttato giù dall’estremità profonda di una piscina, non ci si può aspettare che un cane si senta a suo agio con un essere umano mascherato spingendolo in una stanza piena di umani mascherati.

Invece, la desensibilizzazione sistematica è la chiave. “Esponi il cane alla maschera a livello controllato, assicurandoti sempre che il cane sia a suo agio e passa al passaggio successivo quando il cane è pronto“, spiega Vicki Ronchette, un addestratore di cani professionista certificato e proprietario di Braveheart Dog Training nella zona della baia di San Francisco in California.

Ronchette afferma che i segni di disagio variano in base al singolo cane e potrebbero includere ringhiare, indietreggiare, cercare di scappare o sporgersi. Certo, ricorda, ci sono livelli variabili di tutte queste risposte, indicando tutto, da una lieve preoccupazione al panico.

La chiave per introdurre qualsiasi potenziale fattore scatenante è collegarla all’idea che “stanno accadendo cose buone”, dice Watkins.

Per cominciare, potresti semplicemente mettere una maschera vicino al piatto del tuo cane durante i pasti o legarla con un nastro sul muro sopra la sua ciotola, nella stessa posizione orizzontale in cui la indosseresti. Per demistificare questo nuovo oggetto, “mostra al tuo cane la maschera“, consiglia Watkins. “Lascialo annusare.”

La Società Italiana Scienze Comportamentali Applicate e l’Associazione Istruttori e Riabilitatori consigliano di lasciare toccare al cane una mascherina per farlo familiarizzare e fargli capire che è un oggetto inanimato quindi non pericoloso. Fai attenzione che non ne ingoi nessuna parte.

Poi inizia una specie di vestizione: lascia pendere dal tuo orecchio, o indossa sulla fronte, o sotto il mento la mascherina – ma non ancora bloccando la bocca, così il tuo cane può ancora decodificare la comunicazione importante non verbale proveniente dalla tua bocca.

Dopo molte ripetizioni di queste sessioni brevi e positive, e una volta che il tuo cane ha associato la maschera a cose buone che gli sono state data nella vita, inizia a indossare la maschera per brevi periodi.

Metti la maschera e cammina verso il barattolo dei biscotti“, suggerisce Watkins. “Indossala quando dai da mangiare, giochi e fai le coccole al tuo cane, a volte quando è a suo agio e felice. Molto presto la maschera sarà una cosa positiva e il cane concluderà rapidamente che la maschera è solo una parte nuova della vita.

Solo dopo che il cane si è abituato a casa, esci con lui indossando la maschera. Fino ad allora, è preferibile che un altra persona esca con lui per fargli fare i bisogni o almeno che tu mantenga il distanziamento sociale dalle altre persone se il tuo Comune ti permette di uscire senza mascherina ma mantenendo la distanza.

Cosa fare con i cani che hanno molta paura della mascherina

I cani sono individui. Alcune razze sono naturalmente più orientate visivamente e potrebbero aver bisogno di più tempo per mettersi a proprio agio.

In questi casi, “la cosa più importante è non forzare o spingere il cane“, dice Ronchette. “La forza non può aiutare la paura. Aumenterà solo l’ansia del cane e probabilmente creerà problemi nella relazione tra la persona e il cane, perché le preoccupazioni del cane vengono ignorate.”

Con questi cani torna alle origini, ripartendo dalle prime operazioni. Ronchette suggerisce anche piccoli “giochi di maschere“, come tirare la maglietta su metà del viso e lasciarla cadere mentre gioca o dà delizie.

Un avvertimento: “Se il cane ha paura della maschera, non cercare di usare il cibo per attirare il cane“, consiglia. “Ciò creerà conflitti per il cane, poiché potrebbe essere disposto ad avvicinarsi a ciò che lo spaventa solo per procurarsi il cibo.” Invece, torna al punto in cui il cane è a suo agio e costruisci su quello.

Watkins nota che indossare una maschera limita la comunicazione con il tuo cane in due modi: attenua le tue parole di lode e impedisce al cane di vederti sorridere.

Suggerisce di prendere in prestito una tattica dai proprietari di cani non udenti: insegna un comando manuale che invia lo stesso messaggio, come alzare l’indice e il medio come un simbolo di pace e scuoterli avanti e indietro. Proprio come quando hai introdotto la maschera, l’associazione di quel segnale con una sorpresa insegnerà presto al cane che significa “Bravo cane!”

Quando indossi una maschera, ciò che accade sopra il naso ha un impatto maggiore su un cane che scansiona il tuo viso alla ricerca di indizi sul tuo umore. I cani sono particolarmente in sintonia con la differenza tra occhi “morbidi” e “duri”. Cerca di aumentare la consapevolezza della tensione del tuo viso: quando incontri una situazione stressante, fai un respiro profondo, ammorbidisci il viso, attira l’attenzione del tuo cane e lodalo sia con il tuo segnale di “bravo cane” appena insegnato, sia con il tuo voce.

Fase 2: consigli pratici per fare abituare il cane agli estranei che indossano la mascherina

Infine, il tuo cane deve anche imparare che anche le maschere sugli estranei sono normali. Watkins suggerisce di guidare con il cane nel parcheggio di un negozio di alimentari affollato. Indossa la maschera e resta insieme con lui in macchina. “Lascia che il tuo cane veda le persone entrare e uscire. Dargli da mangiare, digli che è un buon cane con il tuo segnale, e poi vai a casa.

Successivamente è preferibile che il cane si avvicini, sempre mantenendo il distanziamento sociale, a un passante conosciuto con la mascherina. La SISCA e l’AIRS suggeriscono di chiedere al conoscente di abbassare un attimo la mascherina e poi di rimetterla, per far capire al cane che “sotto la maschera c’è un viso che gli è familiare e che la persona mascherata non è pericolosa”. Il proprietario deve rimanere al fianco del cane ed eventualmente confortarlo con parole e carezze.

Quando verificherà che il cane è calmo e non ha reazioni scomposte verso i conoscenti, il proprietario può farlo avvicinare, sempre tenendo minimo un metro di distanza, agli estranei se ce n’è bisogno o se prima il cane era solito farlo, sempre rimanendo al suo fianco e confortandolo.

 

Newsletter