Il cane chiuso per mesi in una cantina trova una nuova famiglia

0
704 Numero visite

Max è un tenero incrocio di Bulldog di un anno. Nella sua breve vita, però, ha già dovuto sopravvivere ad una brutta avventura.

giulia merlo

bau01-5606-k9ZF-U1080530034149isG-1024x576@LaStampa_it

Dall’inizio di maggio è stato abbandonato nello scantinato umido e buio di un palazzo di New York, completamente solo e lasciato a se stesso. Per fortuna, però, è stato salvato e portato in salvo dai volontari di Mr. Bones & Co. e finalmente liberato dalla sua prigione sotto terra

C’è stata una incredibile corsa alla solidarietà per Max e moltissime famiglie si sono offerte di adottarlo. Una su tutte, però, si è dimostrata perfetta per il cagnolino. «Abbiamo scelto la famiglia migliore per lui. Siccome è stato per molto tempo in isolamento, è un cane che preferisce il contatto visivo. Risponde molto poco ai comandi verbali e in questo momento è in fase di ipersensibilità, sia olfattiva che sonora», ha raccontato uno dei volontari.

bau05-k9ZF-U1080530034149V3H-680x400@LaStampa_itOra Max vive con i coniugi Lamboy e la loro bimba di otto anni, Lily: una famiglia perfetta per lui, perchè Courtney e Noel sono entrambi sordi, e sono insegnanti in una scuola per non udenti del New Jersey

La famiglia comunica con Max attraverso il linguaggio dei segni, importante per un animale come lui che, anche se non sordo, è molto più recettivo ai segnali visivi. La famiglia è felicissima del nuovo amico, anche perchè pochi mesi fa hanno perso il loro amato Bulldog, che si chiamava, per una incredibile coincidenza, anche lui Maxx,

«Ci manca il nostro Maxx e avere un cucciolo che si chiama Max come lui ci aiuta a superare la perdita. Max è molto dolce e intelligente e si sta integrando benissimo con la nostra famiglia», ha raccontato Noel. Max, infatti, ha già imparato i segni che significano “seduto” e “disteso” e ora sta imparando “rimani sul posto”.

http://www.lastampa.it/

 

Newsletter