Vuoi il clone del tuo cane? In Inghilterra il singolare concorso per avere una copia gratuita di Fido

0
1.213 Numero visite
Dover dire addio al proprio amico Fido, dopo aver trascorso assieme a lui tantissimi anni, non è sempre cosa facile. Alcune persone, piuttosto che rassegnarsi a dirgli addio, accontentandosi di tenerne vivo il ricordo nel proprio cuore, sono disposte a tutto, anche ad affidarsi a società specializzate nella clonazione.
DogCloning.jpg_415368877
La Sooam Biotech, azienda Sudcoreana specializzata nella clonazione di animali – che vanta di aver “riportato in vita” ben 400 cani per la gioia dei rispettivi padroni – ha lanciato il concorso UK Dog Cloning Competition nel quale invitano gli inglesi a proporre la clonazione del loro amico prossimo alla dipartita o deceduto da non più di 5 giorni. Ai padroni nostalgici l’opportunità di raccontare la storia che più di tutte li lega al vecchio amico Fido: il racconto più commovente riceverà in premio la clonazione gratuita del proprio animale.
Un insolito concorso in Inghilterra – “Siamo in grado di clonare cani di qualsiasi razza, dimensione o forma – ha spiegato il direttore del Dog Cloning Competition – e siamo nel Regno Unito per regalare i benefici di questa tecnica al proprietario di un cane molto speciale”.
Gli scienziati coreani della Sooam Biotech hanno fatto sapere di avere una certa esperienza in materia. Fino ad oggi hanno eseguito 400 clonazioni di cani in giro per il mondo, ognuna delle quali ad un prezzo di circa 63.000 sterline (74.000 euro). Gli esperti prelevano una cellula dall’epidermide del cane vivo e la replicano per creare un embrione artificiale, che può poi essere conservato in una sorta di banca per clonazione futura.
Ma Fido non sarà più lo stesso – Naturalmente il risultato non sarà altro che una “fotocopia sbiadita” dell’amato amico scomparso. Se anche il cane ottenuto tramite questo processo tecnologicamente avanzato fosse “esteticamente identico” al suo originale, passato a miglior vita, il suo “carattere” potrebbe deludere. Come un qualsiasi essere umano, infatti, anche il carattere dei cani è il risultato di innumerevoli esperienze di vita. Il fatto che Fido abbia lo stesso patrimonio genetico del suo predecessore non significa necessariamente che questo sia caratterialmente identico al suo donatore di cromosomi.
Notizie via email