Artista giapponese ‘dipinge’ con il sale. E poi getta le sue opere in mare

0
1.056 Numero visite

Motoi Yamamoto, è un artista giapponese di 47 anni la cui particolarità è che per realizzare le sue opere utilizza esclusivamente il sale. Per i suoi ‘disegni’ si serve di alcune bottiglie, che l’artista usa come se fossero pennelli. La fase di realizzazione di un’opera può durare anche diverse settimane.

[vsw id=”68486340″ source=”vimeo” width=”425″ height=”344″ autoplay=”no”]

 

yamamoto_sale--192x144Una volta finita la mostra, Yamamoto chiede l’aiuto del pubblico per spazzare via il sale e farlo tornare da dove viene, gettandolo nell’oceano. Tutto ciò riprende i rituali funerari giapponesi e per Yamamoto ha un significato ben preciso.

Prima infatti l’artista utilizzava la normale pittura ad olio, fino al 1996, quando sua sorella è morta di un tumore al cervello. Da allora Yamamoto ha iniziato ad usare solo il sale, scegliendo per le sue opere titoli come “Bosco della Memoria” e “Ritorno agli abissi”.

http://www.adnkronos.com/

Newsletter