Per arricchire la cultura dell’accoglienza in città: le guide turistiche imparano la lingua dei segni

0
28 Numero visite

Ora c’è anche la Lis (Lingua dei segni italiana) tra le lingue che le guide turistiche di Confcommercio Ascom Padova utilizzeranno nella loro professione

Lingua dei segni

Le guide iscritte al gruppo Confcommercio Ascom Padova hanno infatti affrontato di recente con un percorso formativo appositamente dedicato all’apprendimento della lingua dei segni, per arricchire la cultura dell’accoglienza turistica nella nostra città grazie ad un corso specificamente realizzato con un progetto della Regione Veneto, finanziato dal Comune di Padova e organizzato dal Cat di Confcommercio Ascom Padova. Commenta Rossanna Comida, presidente delle Guide Turistiche: «Fondamentale è stato il prezioso contributo delle insegnanti dell’istituto Magarotto che saputo avvicinare le guide ai fondamentali di questa particolare lingua, permettendoci di iniziare ad imparare un nuovo strumento di comunicazione per offrire un fondamentale valore aggiunto nel nostro quotidiano lavoro di accompagnamento dei turisti alla scoperta di Padova. E proprio nel momento in cui la nostra città viene riconosciuta capitale del volontariato abbiamo avuto il piacere di iniziare questo percorso, non semplice ma estremamente stimolante, che in futuro ci permetterà di poter offrire ad una platea ancora più includente ed allargata la possibilità di conoscere una città che sta cercando sempre più di abbattere barriere e limitazioni».

http://www.padovaoggi.it/