“Con il DDG del 29 gennaio scorso, sono stati distribuiti oltre 15,3 milioni di euro da ripartire tra Città metropolitane e Liberi consorzi, per quanto concerne l’assistenza alla comunicazione per alunni con gravi disabilità.

Resta il nodo dell’assistenza igienico-personale ai medesimi soggetti. A tal proposito, oggi in V Commissione all’Ars ho chiesto all’assessore Scavone spiegazioni sulla mancata attuazione della delibera regionale n.323 del luglio scorso, con la quale si dispone tale assistenza specialistica. Per risolvere in tempi celeri il problema, ed evitare un rimbalzo di competenze tra Istituzioni e scuola, abbiamo suggerito che si aprano due tavoli tecnici.

Uno permanente presso l’Assessorato regionale della famiglia, coinvolgendo le parti sociali, l’Anci e tutte le componenti politiche, e uno a Roma, con il Ministero, per promuovere l’inserimento di personale specialistico – già formato mediante corsi professionali regionali – all’interno delle strutture scolastiche. Solo così potremmo garantire in via definitiva il servizio igienico-personale per gli studenti disabili.

Allo studio ci sarebbe anche l’istituzione di un apposito capitolo di spesa e di un fondo regionale, che possano dar seguito alla proposta”. Così afferma in una nota il deputato regionale di Forza Italia, on. Mario Caputo

 

Newsletter