Verona, il Consiglio Comunale sarà tradotto con la lingua dei segni

La seduta sarà presieduta dalla consigliera Veronica Atitsogbe e sarà garantita la traduzione nella lingua dei segni per gli interventi della presidenza del Consiglio e del sindaco

0
110 Numero visite
PUBBLICITA

Si terrà lunedì 18 luglio alle 17.30 in sala Gozzi, in sessione straordinaria, il primo Consiglio comunale.

PUBBLICITA

La seduta sarà presieduta dalla 28enne Veronica Atitsogbe, in qualità di “consigliere anziano”, ossia il candidato eletto con più voti all’interno del Consiglio comunale. Atitsogbe, originaria del Togo, della lista Damiano Tommasi, è la prima italiana di seconda generazione a varcare la soglia dell’aula consigliare.

Durante la seduta, per la prima volta, sarà garantita la traduzione nella lingua dei segni per gli interventi della presidenza del Consiglio e del sindaco. Si tratta di un servizio in fase sperimentale, che sarà successivamente implementato su tutti gli interventi, per garantire la totale fruibilità dei lavori dell’aula da parte della cittadinanza.

Programma dei lavori

Al primo punto dell’ordine del giorno la delibera di convalida degli eletti in Consiglio comunale, quindi l’elezione del Presidente e dei Vicepresidenti. Seguirà il giuramento davanti all’assemblea del sindaco Damiano Tommasi che, successivamente, comunicherà all’aula la composizione della nuova Giunta comunale. In programma anche l’elezione della nuova commissione elettorale comunale.

Al fine di responsabilizzare e di coinvolgere attivamente la cittadinanza, oltre ai consueti spazi disponibili sulla balconata di sala Gozzi, per seguire la seduta saranno messi a disposizione del pubblico anche le sale Arazzi e Delaini, con la possibilità di visione dei lavori dell’aula in diretta streaming.

 

Notizia