“Il certificato di disabilità rilasciato in base alla legge 104/1992 può sostituire la certificazione medica richiesta per le uscite brevi dal domicilio delle persone con disabilità”.

UDINE – È questa l’indicazione contenuta nel documento siglato vicegovernatore con delega alla Salute, Riccardo Riccardi, il quale ha evidenziato che “questa semplificazione agevola le famiglie delle persone con disabilità, le quali in questa fase dell’emergenza sanitaria si trovano particolarmente in difficoltà a causa delle restrizioni alle libertà imposte per contenere la diffusione del Covid-19”.

Riccardi ha precisato che “il documento va portato con sé durante l’uscita per giustificare la stessa e dovrà essere evidenziato nell’autocertificazione consegnata alle Forze dell’ordine in caso di controlli. Nel corso dell’uscita devono comunque essere rispettate le cautele previste dalle disposizioni nazionali e regionali in materia di distanziamento sociale, che da ieri introducono anche la necessità di proteggere naso e bocca”.

Newsletter