Lingua dei segni, anche il Consiglio metropolitano di Torino approva la mozione a favore

0
219 Numero visite
Pubblicità

Il Consiglio metropolitano di Torino ha esaminato ed approvato all’unanimità, nella seduta di oggi venerdì 27 luglio, la mozione presentata dalla consigliera Monica Canalis a favore della Lis, la lingua dei segni italiana, quale importante strumento di comunicazione per le persone sorde e quindi garanzia del riconoscimento di un diritto naturale, sollecitando la Regione Piemonte ad emanare il regolamento attuativo della legge regionale in materia.

Pubblicità

Sono molti sul territorio metropolitano i Comuni che hanno già approvato la mozione: ad esempio Pinerolo, Pianezza, Santena, la stessa Torino, Venaria, Rivoli, Grugliasco, Chieri.

Presente in Aula anche Serafino Timeo presidente provinciale Ente Nazionale Sordi – Onlus che ha incontrato tra gli altri il vicesindaco metropolitano Marco Marocco, la consigliera delegata alle politiche sociali e di parità Silvia Cossu, il presidente di ANCI Piemonte Alberto Avetta e molti altri consiglieri metropolitani, tutti interessati a presentare lo stesso documento nei Comuni dove sono amministratori

http://www.torinoggi.it/

Notizia