InSEGNAMI l’arte agli Uffizi: un nuovo progetto didattico per i sordi

0
1.547 Numero visite

Il progetto è fruibile da martedì 7 maggio tramite il collegamento reperibile sulla pagina della Sezione Didattica nel sito web del Polo Museale Fiorentino
Dieci icone, dieci capolavori da capire attraverso la Lingua dei Segni Italiana (LIS). È questo il progetto – dal titolo “InSEGNAMI l’Arte” – promosso dalla Sezione Didattica del Polo Museale Fiorentino e presentato questa mattina nella Sala di Botticelli della Galleria degli Uffizi, di fronte a uno dei capolavori custoditi, la Nascita di Venere.

loggiatouffizi

Nell’ambito delle attività dedicate al miglioramento dell’accessibilità alla Galleria degli Uffizi da parte delle persone con disabilità, e in particolare i ragazzi in età scolare, la Sezione Didattica ha realizzato un progetto interattivo e multimediale appositamente pensato per assecondare le modalità di apprendimento dei ragazzi sordi intitolato “InSEGNAMI l’Arte”: un percorso nella Galleria degli Uffizi che seleziona dieci capolavori realizzati tra il XVI e il XVIII secolo.
Il titolo dell’iniziativa gioca sull’associazione delle parole “insegnare” e “segnare” per evidenziare l’offerta di un apprendimento di argomento artistico in Lingua dei Segni Italiana (LIS).
La peculiarità del progetto consiste nel fatto che si tratta di una proposta didattica di “lettura” delle opere d’arte, ideata per i ragazzi sordi della scuola primaria e secondaria di primo grado, finalizzata ad offrire un percorso bilingue – cioè lingua segnata e lingua scritta – che favorisca l’accessibilità all’arte e all’educazione attraverso l’arte.
Non si tratta quindi di una video-guida, bensì di un progetto nuovo, unico, perché al tempo stesso interattivo e didattico, cioè formativo; infatti, per ciascuna opera, che viene segnalata sulla piantina degli Uffizi, è stata predisposta una scheda di lettura con domande e risposte – ma sono presenti anche domande “aperte” per permettere ai giovani di esprimere il proprio pensiero – e un glossario, comunicato attraverso 131 video, ognuno con la traduzione nella Lingua dei Segni Italiana (LIS), testi, immagini e didascalie.

[vsw id=”owPhSetI7E8″ source=”youtube” width=”425″ height=”344″ autoplay=”no”]
Il percorso, a cui si accede tramite collegamento al sito ufficiale di questa Soprintendenza (http://www.polomuseale.firenze.it/didattica/insegnamilarte/), si colloca all’interno delle attività che la Sezione Didattica sviluppa per le scuole di ogni ordine e grado ed è impostato secondo il metodo proprio dell’ufficio, che prevede il dialogo docente/discente nella “lettura” delle opere d’arte .
Via della Ninna, 5 – 50122 Firenze
Le due modalità di comunicazione – testi scritti e video in LIS – che facilitano la comprensione dei contenuti da parte dei bambini e ragazzi sordi, rendono del resto il percorso multimediale fruibile da parte di tutta la classe permettendo che si realizzi un’esperienza educativa che unisce e arricchisce tutti i suoi componenti.
Il progetto, accolto con piena disponibilità da parte del Direttore della Galleria degli Uffizi è stato condiviso nelle finalità e nel metodo con l’Ente Nazionale Sordi (ENS) – Firenze.
Da segnalare che la Galleria degli Uffizi, con la peculiarità del progetto didattico “InSEGNAMI l’Arte”, si colloca all’interno di un variegato panorama italiano comprendente altri 27 musei che hanno progetti a lungo termine per il pubblico sordo di cui il 70% relativi a video-guide disponibili online e scaricabili su dispositivi mobili, secondo i dati forniti nel corso del seminario “Beni culturali e turismo: come renderli accessibili alle persone sorde”, lo scorso 20 aprile al Museo Omero di Ancona.
TEMPI E MODI DEL PROGETTO
Il progetto “InSEGNAMI l’Arte” è fruibile dal giorno 7 maggio 2013 tramite il collegamento reperibile sulla pagina della Sezione Didattica nel sito web del Polo Museale Fiorentino. Da esso si accederà a un menù che propone la presentazione del progetto, il suo funzionamento e la piantina della Galleria degli Uffizi dove sono indicate le opere per le quali è stato approntato l’apparato interattivo-didattico per i sordi. A queste voci si aggiunge il glossario per tutte le specifiche dell’opera. Il servizio potrà essere utilizzato dai ragazzi sordi insieme ai loro insegnanti in due momenti: prima della visita alla Galleria degli Uffizi, per introdurli alle opere che andranno a vedere e facilitarne la comprensione durante la visita, e successivamente, a scuola, per consolidare le informazioni acquisite. Considerata l’importanza culturale e sociale del progetto, dopo un primo periodo di sperimentazione, è previsto che questo si trasformi in un’applicazione scaricabile gratuitamente su dispositivi mobili (tablet, smartphone). In questo caso la Galleria si doterà di un numero congruo di supporti da mettere a disposizione delle classi con bambini e ragazzi sordi.

LA LISTA DELLE OPERE
Questa è la lista delle opere interessate dal progetto “InSEGNAMI l’Arte”:
1. Giotto, Maestà o Madonna di Ognissanti
2. Gentile da Fabriano, Adorazione dei Magi
3. Leonardo, Annunciazione
4. Botticelli, La Nascita di Venere
Via della Ninna, 5 – 50122 Firenze
5. Botticelli, La Primavera
6. Michelangelo, La Sacra Famiglia o Tondo Doni;
7. Raffaello, Madonna del Cardellino
8. Caravaggio, Medusa
9. Jean-Baptiste Chardin, Fanciulla con Volano
10. Jean-Baptiste Chardin, Fanciullo con Castello di Carte

CHE COS’È LA SORDITÀ (di Laura Traversa)
La sordità viene detta “disabilità invisibile”: non si vede, non è evidente nelle persone ma diventa riconoscibile solo al momento della comunicazione creando esclusione, isolamento e facendo sì che le persone sorde non sempre ricevano da parte degli udenti tutte le attenzioni e la disponibilità di cui avrebbero bisogno. La sordità è per questo una disabilità che si può considerare grave, non tanto dal punto di vista patologico, quanto dal punto di vista delle sue implicazioni sociali, colpisce la dimensione relazionale e comunicativa dell’individuo quindi il suo essere in società. È all’interno di questo contesto che possiamo capire l’importanza della Lingua dei Segni, una lingua vera e propria, che sfruttando fondamentalmente il canale visivo nella comunicazione, costituisce in modo innato e spontaneo la lingua naturale delle persone sorde. Per far sì che il rispetto dei diritti fondamentali di tutti sia vero e totale, è importante proporre e incoraggiare anche in Italia, così come è avvenuto e sta avvenendo negli altri paesi Europei, l’espressione dei sordi e della loro lingua, cercando di costruire per loro momenti, spazi e strumenti adeguati, elementi di cui può essere molto ricco il nostro patrimonio artistico.
Progetto “InSEGNAMI l’Arte”
Direzione e coordinamento del progetto a cura Maria Paola Masini
con la collaborazione di Maria Letizia Regola e Elisa Marchi;
Sviluppo del progetto a cura di Laura Traversa
Traduzione in LIS e realizzazione video di Carlo di Biase con la collaborazione di Massimo Bonamini, Gianluca Musso, Consuelo Frezza e Luca La Mano. Realizzazione multimediale a cura di Service 2000 di Luigi Ruggiero.

06/05/2013 16.06
Soprintendenza Speciale di Firenze

http://met.provincia.fi.it

Newsletter