Celebrazione Eucaristica nella Lingua dei Segni presieduta da Mons. Luigi Mansi

0
25 Numero visite

Si tratta di un’esperienza che l’Ufficio Catechistico ripropone mensilmente, in continuità con quanto avvenuto già lo scorso anno e dopo i precedenti corsi di sensibilizzazione di primo e secondo livello per la cura pastorale delle persone sorde.

Alla Celebrazione parteciperanno gli amici dell’Associazione audiolesi Apicella e sono invitati ad essere presenti anche catechisti ed operatori pastorali.

Sono milioni le persone sorde in tutto il mondo e purtroppo non sempre ricevono i dovuti aiuti e strumenti per poter incontrare il Signore e partecipare, in maniera attiva, alla vita della comunità cristiana. E’ un’esigenza pastorale che richiede sensibilità per esprimere concretamente l’attenzione dovuta a tutti. L’iniziativa, in linea con le indicazioni del Vescovo Mons. Luigi Mansi, vuole essere un gesto concreto perché cresca la sensibilità per una pastorale sempre più accessibile e la Chiesa locale diventi realmente una comunità inclusiva, nella quale ci sia posto per tutti e tutti possano sentirsi integrati partecipando attivamente alla Celebrazione domenicale.

“La Chiesa – ha affermato il Vescovo Mansi – non è solo il luogo dove si celebra il culto, si va per pregare insieme, compiere a gruppi e secondo le età i diversi cammini di formazione umana e cristiana, ma anche luogo sicuro dove ogni uomo, soprattutto chi è in difficoltà di qualunque tipo, possa trovare accoglienza premurosa e attenta”.
La Celebrazione avviene nella “Domenica della Parola di Dio” istituita recentemente da Papa Francesco con la lettera apostolica “Aperuiti illis” e con l’intento di far crescere nel popolo di Dio la religiosa e assidua familiarità con la Parola di Dio. Nella Lettera, il Santo Padre richiama il forte legame che vi è tra la Carità e la Sacra Scrittura, evidenziando che nel momento in cui si ascolta la Parola di Dio si diventa anche più attenti, vigili, sensibili alle necessità dei fratelli, soprattutto verso coloro che vivono situazioni di vita più disagiate. “La Parola di Dio – scrive il Papa – è in grado di aprire i nostri occhi per permetterci di uscire dall’individualismo che conduce all’asfissia e alla sterilità mentre spalanca la strada della condivisione e della solidarietà”.

La Celebrazione Eucaristica sarà trasmessa in diretta su Tele Dehon (canale 18 e in hd 518).

Don Gianni Massaro
Vicario Generale e Direttore Ufficio Catechistico – Diocesi di Andria

Home Page