Arcore, interpreti LIS: valore aggiunto al Festival della Letteratura

0
835 Numero visite

Di  – Ventisei anni Anna Diurno di Brugherio e trenta Paola Francioli dalla provincia di Como, le due interpreti del Linguaggio Italiano dei Segni (LIS) che hanno fornito un grande valore aggiunto al Festival della Letteratura di Arcore partecipando alle serate con Momcilo Jankovic, il 2 aprile, e con Andrea Vitali, il 4 aprile (clicca qui per i dettagli sulla serata).

andrea-vitali-festival-della-letteratura-arcore-mb-20

Aprire la cultura a tutti è un dovere per la nostra amministrazione”, queste le parole dell’assessore alla cultura Paola Palma che ha deciso, dopo la proposta avanzata dalle ragazze, di inserirle nella ricca programmazione del Festival.

Colleghe presso una cooperativa del vimercatese, Anna Diurno e Paola Francioli hanno studiato molto per arrivare ad interpretare da una lingua vocale ad una segnata; gli spettatori del Festival sono rimasti molto colpiti nel vederle lavorare in stretta collaborazione. In particolare durante la serata con Andrea Vitali, uno scrittore dal linguaggio colorito e ricco di metafore con il quale le due interpreti si sono dovute confrontare per più di due ore.

“Abbiamo deciso di proporre il nostro servizio al comune di Arcore perché crediamo fermamente che la cultura sia un diritto di tutti, e sapevamo che un’amministrazione attiva come questa sarebbe stata propensa a garantire l’accesso anche alle persone sorde segnanti”, hanno spiegato Anna Diurno, a voce, e Paola Francioli, con i gesti. (#video). “Sul territorio di Monza e Brianza è il primo servizio di questo tipo che effettuo, mentre avevo già partecipato a servizi di interpretariato in eventi culturali sul territorio di Milano”, ha precisato Anna Diurno.

Paola inizia i suoi studi nel 2007, mentre Anna nel 2010, entrambe presso l’Ente Nazionale Sordi (ENS) di Milano dove conseguono i tre livelli di lingua dei segni. Stessa passione, stesso corso di studi in Scienze dell’Educazione per le due interpreti che frequentano l’Università Bicocca di Milano. I percorsi terminano con due finali diversi: un Master in interpretazione e traduzione italiano-LIS presso la Cà Foscardi Venezia per Anna Diurno e un corso per interprete LIS a Roma per Paola Francioli.

http://www.mbnews.it/

Newsletter