Una canzone in lingua dei segni: la “lezione” di civiltà arriva dai bambini

0
1.078 Numero visite

A Barletta una lezione di civiltà e inclusione sociale arriva da una scuola elementare, in particolare da parte dei bambini della classe 5^ sez. C della scuola G.Modugno di Barletta, che hanno svolto uno spettacolo nel quale hanno segnato una canzone con il linguaggio dei segni (LIS).

1642891_09155c_768x410

I ragazzi, preparati dalle insegnanti Tonia Annacondia e Angela Doronzo (docente sorda), hanno infatti accompagnato la musica coi gesti, con la scelta suggestiva di indossare anche dei guanti bianchi.

L’insegnante Doronzo è piena di entusiasmo per l’evento, come si può comprendere dalle sue parole: «La canzone che i bambini della 5^C hanno segnato con la Lis racchiude un messaggio tanto semplice quanto profondo, un appello accorato ma ottimista a riscoprire il significato più autentico di essere umani e invita alla capacità di andare incontro al prossimo, ascoltarlo, capirlo, accettarlo con i suoi limiti. La storia ci insegna come l’uomo sia stato incapace di vedere intorno a lui esseri umani, esseri simili nelle fragilità, nelle fatiche della vita e nelle angosce, ma diverso nell’identità, nella cultura, nella religione, nelle esperienze e nei valori».

Come si suol dire, meglio cominciare da piccoli.

http://www.barlettalive.it/

Newsletter