Visita “misteriosa” in lingua LIS al Museo Bardini

0
579 Numero visite

In linea con gli scorsi anni e per promuovere una fruizione dei musei sempre più accessibile, anche per il 2018 i Musei Civici Fiorentini e l’Associazione MUS.E propongono un calendario di appuntamenti dedicati ai visitatori con bisogni speciali.

In particolare per sabato 10 marzo alle ore 11.00 è prevista un’attività straordinaria in lingua LIS: è il 1922 quando Stefano Bardini, l’antiquario più in voga di Firenze, muore lasciando alla città la sua sofisticatissima collezione di opere e oggetti d’arte. Scorrendo le voci del suo testamento emerge ben presto un mistero: un’opera, la più preziosa, manca all’appello. Di quale opera si tratta? Chi l’ha rubata? Ma soprattutto, dov’è stata nascosta? Una sfida contro il tempo, un’indagine sul filo del cronometro che avrà come scena del crimine le sale blu dell’elegante show room Bardini.

  • Dove: Museo Stefano Bardini, via dei Renai 37, Firenze
  • Durata: 1h30
  • Per chi: squadre di giovani e adulti (minimo 3/massimo 6 partecipanti per ogni squadra)

Attività gratuita; la prenotazione è obbligatoria scrivendo a info@muse.comune.fi.it o presso il nostro call centre (Tel. 055 2768224 – 055 2768558 da lunedì a sabato 9.30-13.00 e 14.00 -17.00, domenica e festivi 9.30-12.30).

 

Area Comunicazione

Palazzo Vecchio,
Piazza della Signoria
50123 Firenze
tel. +39.055.2768543
+39.3385375675

Museo Stefano Bardini

@musefirenze

 

Notizie via email