Migliori università del mondo, il MIT domina la classifica: la prima italiana è il Politecnico di Milano

0
95 Numero visite
© ufficio stampa Premio Strombol

Per l’ateneo milanese è il risultato più alto di sempre nella “QS World University Rankings 2025”

Per il tredicesimo anno consecutivo il Massachusetts Institute of Technology (MIT) si è classificato al primo posto della “QS World University Rankings 2025”, che stila un elenco di 1.500 università in 106 Paesi. La prima università italiana è il Politecnico di Milano, che si piazza al primo posto della classifica italiana, salendo alla 111esima posizione (contro la 123esima dell’edizione 2024) a livello mondiale. Per l’ateneo milanese, che per la prima volta entra nel top 8% delle università di eccellenza globali, è il risultato più alto di sempre nella prestigiosa graduatoria. Sul secondo gradino del podio in Italia c’è la Sapienza di Roma, che a livello mondiale guadagna due posizioni (da 134esima del 2024 a 132esima nel 2025). Al terzo posto l’Alma Mater di Bologna, salita nella classifica globale in 133esima posizione (21 posizioni in più nel giro di un anno).

Tra i primi cinque atenei italiani ci sono l’Università di Padova (quarta in Italia ma scesa a livello mondiale alla 236esima posizione dalla 219esima del 2024) e il Politecnico di Torino (al quinto posto in Italia e in 241esima posizione a livello globale (11 posti in più rispetto al 2024). Delle 42 università italiane classificate, quindici salgono in classifica, nove mantengono la stessa posizione dell’anno scorso, e le restanti diciotto perdono posizioni in questa edizione.

A livello globale il Massachusetts Institute of Technology non si schioda dal primo posto, mentre l’Imperial College London raggiunge il secondo posto, mentre l’Università di Oxford rimane al terzo posto e l’Università di Harvard al quarto. L’Università di Cambridge scende al quinto posto, perdendo tre posizioni. I risultati del Qs World University Rankings si basano sull’analisi di 17,5 milioni di documenti accademici e sulle opinioni di oltre 280.000 esperti tra docenti accademici e datori di lavoro.

A livello internazionale gli Stati Uniti guidano con 197 istituzioni. La classifica Qs sull’occupabilità e la sostenibilità indica poi che la Gran Bretagna ospita tre delle prime cinque università al mondo, ma più della metà delle sue università hanno perso posizioni. L’Università di Toronto riceve il punteggio più alto al mondo per la sostenibilità, con UBC (quarta) e Western University (decima) tra le prime dieci per questo indicatore.

Otto delle università australiane più quotate hanno migliorato la loro posizione quest’anno. Tre istituzioni australiane sono tra le prime 20 a livello globale. Tra le prime 100 università cinesi, quattro sono salite. L’Università di Pechino (14esima) è la numero uno nazionale, salendo di tre posti.

L’India ha mostrato un progresso notevole: il 91% delle sue 46 università classificate o salgono, rimangono stabili, o sono nuovi ingressi. Indonesia, Pakistan e Türkiye registrano miglioramenti degni di nota. L’America Latina ha quattro università tra le prime 100: Universidad de Buenos Aires, Pontificia Universidad Católica de Chile, Universidad Nacional Autónoma de Mexico e Universidade de São Paulo. KFUPM dell’Arabia Saudita (101esima) è l’istituzione araba più quotata. Nel frattempo, l’Università di Cape Town (171esima) è la leader dell’Africa.

La top 10 globale:
1. Massachusetts Institute of Technology (MIT), Stati Uniti
2. Imperial College London, Gran Bretagna
3. University of Oxford, Gran Bretagna
4. Harvard University, Stati Uniti
5. University of Cambridge, Gran Bretagna
6. Stanford University, Stati Uniti
7. ETH Zurich, Svizzera
8. National University of Singapore (NUS), Singapore
9. UCL, Gran Bretagna
10. California Institute of Technology (Caltech), Stati Uniti

Redazione Tgcom24.Mediaset

 

Notizie nella posta

Riceverai nella tua posta tutti gli aggiornamenti sul mondo
di MP Iscriviti gratuitamente ⤹