La pandemia spinge gli utili di Samsung: volano del 44% sulle vendite di smartphone ed elettrodomestici

0
7 Numero visite

L’uscita di nuovi cellulari ha consentito di compensare l’atteso calo della marginalità per i processori

MILANO – L’esigenza di restare connessi dalle nostre case tipica della pandemia ha spinto i conti di Samsung, colosso sudcoreano dell’elettronica che ringrazia gli smartphone per il boom di utili registrato, proprio a poche ore di distanza dall’annuncio della ex concorrente LG di ritirarsi dal mercato dei telefonini.

Samsung Electronics ha visto aumentare i propri utili del 44,2 per cento annuo nel primo trimestre 2021, grazie ad un forte aumento delle vendite di smartphone ed elettrodomestici durante la pandemia di coronavirus.

L’azienda ha reso noto i dati oggi, 7 aprile: l’utile operativo trimestrale e’ ammontato a 9.300 miliardi di won (8,3 miliardi di dollari); il fatturato e’ aumentato del 17,5 per cento, a 65mila miliardi di won. L’utile e’ aumentato del 2,8 per cento rispetto al quarto trimestre 2020, e il fatturato del 5,6 per cento.

Se inizialmente ci si aspettava un declino della marginalità, il rimbalzo dalla pandemia è stato superiore alle attese e anche la sospensione della produzione da uno stabilimento del Texas è stata assorbita. A giocare a favore di Samsung ci sarebbe stato – in attesa dei dati scorporati per divisione – anche l’anticipo nell’uscita della nuova famiglia Galaxy S21 che ha permesso di riempire i vuoti di mercato lasciati dalla Huawei in crisi per le sanzioni americane.

 

Newsletter