Covid, sequestrate 374mila mascherine Ffp2 e chirurgiche a Treviso: sono fuori norma

0
18 Numero visite

I dispositivi sono stati realizzati in Cina, importate in Olanda, acquistata da una societĂ  svizzera e poi rivenduta all’azienda trevigiana: avevano stampato sopra un falso marchio Ce, quello che certifica che siano conformi alle regole europee. Gli amministratori delle societĂ  sono stati segnalati alla Procura per frode in commercio e vendita di prodotti pericolosi

Più di 374mila mascherine considerate fuori norma: di tipo Ffp2/Kn95 e chirurgico, ma con stampato sopra un falso marchio Ce, quello che certifica che i dispositivi di importazione siano conformi alle regole europee. La Guardia di Finanza le ha sequestrate in un magazzino di Villorba, in provincia di Treviso.

Le mascherine sono state realizzate in Cina e importate in Olanda. Poi, da lì, le ha acquistate una società svizzera, che le ha rivendute all’azienda trevigiana. Durante l’emergenza Covid-19, l’impresa di Treviso aveva a maggio riconvertito la propria attività al commercio di articoli medicali e dispositivi di protezione individuale.

Gli amministratori delle due società, sia quella svizzera sia italiana, sono stati segnalati alla Procura di Treviso per frode in commercio e vendita di prodotti pericolosi. Con quest’ultimo intervento, i finanzieri di Treviso hanno sequestrato nel 2020 oltre mezzo milione di dispositivi di protezione fuori norma e quasi 4mila litri di gel igienizzante.

 

Newsletter