Franca Valeri morta a cento anni, si spegne la signora dello spettacolo italiano

0
10 Numero visite

Franca Valeri è morta pochi giorni dopo aver compiuto cento anni, con lei se ne va una delle più grandi artiste italiane dal dopoguerra a oggi.

L’attrice si è spenta nella sua casa di Roma in presenza di parenti e amici, soltanto il 31 luglio aveva festeggiato un secolo di vita. Franca Valeri nasce a Milano nei primi anni Venti, fa parte di un’agiata famiglia borghese che ha parentele ebraiche.

Nella sua carriera ha incarnato molti dei vizi e delle modifiche nel costume italiano dopo le due guerre mondiali. Il suo debutto avviene nel 1948 e per anni ha incarnato il ruolo della signora snob milanese, un personaggio che le rimarrà così legato da diventare soffocante per lei. Forse a causa del grande successo televisivo, cambia nome rendendo omaggio al poeta Paul Valery. Infatti, all’anagrafe è iscritta come Franca Maria Norsa, perché la famiglia non voleva che intraprendesse la carriera di attrice.

L’umorismo di Franca Valeri è raffinato, colto ed elegante. La sua satira viene apprezzata nei decenni sia dal grande pubblico televisivo che dagli intellettuali e critici dell’arte. Sposa di Vittorio Caprioli, di cui è anche partner sul palcoscenico, assieme a Valerio Bonucci fonda i Gobbi nel 1951 e stampa la rivista Carne desnotes.

 

Newsletter