Poco più che ventenni fermavano i passanti fingendosi sordomuti e chiedendo offerte: è successo nelle scorse ore a Lecce. Guai per una coppia già segnalata via social.

Fermati e denunciati a piede libero per truffa aggravata, ieri mattina in centro storico, due ragazzi che, fingendosi sordomuti, fermavano i passanti chiedendo offerte di denaro per una fantomatica associazione benefica.

La coppia L.C. e D.S., cittadini rumeni, 22 anni lui e 20 lei, è stata intercettata in Corso Vittorio Emanuele II dagli agenti della Polizia Locale di pattuglia in bicicletta, allertati da alcuni cittadini, insospettiti dall’attività di questua dei due giovani.

Al momento del controllo gli agenti venivano raggiunti da un signore che poco prima aveva dato loro una somma di denaro, di cui pretendeva e otteneva la restituzione, che successivamente sporgeva denuncia.

Con l’ausilio in loco del personale delle volanti si accertava che a carico della ragazza risulta una denuncia per lo stesso reato, sporta presso la Questura di Rimini lo scorso 2 settembre.

Nelle ore immediatamente precedenti al fermo, inoltre, risultano segnalazioni della coppia via social in altri centri della provincia.

 

Newsletter