Movimento Sociale Sardo:”Coronavirus, Flumini possibile bomba ecologica”

0
72 Numero visite

Con l’attenzione rivolta al rispetto delle prescrizioni dei Decreti del Presidente del Consiglio dei Ministri del 9 e dell’11 marzo 2020 da parte dei cittadini, c’è il rischio che venga trascurata la sorveglianza dell’intero territorio comunale quartese da parte delle istituzioni.

Per fare un esempio, questa mattina in via delle Bouganville sono state abbandonate sul bordo della strada due bombole, pericolose per le persone e per i danni ambientali che potrebbero conseguire a una possibile deflagrazione, anche nel caso in cui contengano un quantitativo minimo di gas al proprio interno.

È solo uno dei tanti casi di discarica abusiva da parte di ignoti avvenuti in questi giorni nel territorio fluminese, scarsamente presidiato e coi maleducati che approfittando della situazione sporcano le campagne quartesi con rifiuti di ogni tipo. Una bomba ecologica pronta ad esplodere, che il Comune non si può permettere di trascurare. Il Sindaco si lamenta dell’anarchia dei cittadini quartesi, che non rispettano le norme anticoronavirus. Forse una migliore copertura del territorio da parte della polizia locale e una razionalizzazione delle forze sul territorio potrebbero essere un buon rimedio per il rispetto di tutte le regole, a prescindere dall’emergenza coronavirus. Eventualmente, chiedendo anche alla Questura lo stanziamento nel territorio di Flumini di un posto fisso permanente di polizia e carabinieri, visto anche il ripresentarsi del problema dei furti nelle villette.

Daniele Caruso – Segretario Regionale – Movimento Sociale Sardo- Destra Regionale 

 

 

Newsletter