Miss Italia 2019, Puglia e Sicilia pronte a prendersi la corona

0
423 Numero visite

Sono le 80 piĂą belle del Paese e il 6 settembre prossimo si sfideranno su Rai 1 per conquistare la corona di Miss Italia 2019.

L’ambitissimo titolo, quest’anno, potrebbe tornare al Sud, con le favorite Miss Puglia e Miss Sicilia. La prima è Giada Pezzaioli, 25 anni di Montichiari (Brindisi), alta un metro e 80, occhi verdi e capelli castani, laureanda in Lingue e Letterature straniere, con l’aspirazione di realizzare una linea di cosmetici “family care”. Una miss, mamma di Enea, un bimbo di 2 anni che, prima della sua partenza verso il Veneto per la Finale, le ha fatto un grande in bocca al lupo.

L’altra è Serena Petralia, 20enne di Taormina (Messina), alta un metro e 74, occhi marroni e capigliatura bruna. Una studentessa di Lingue con l’hobby della lettura, l’aspirazione di entrare nel mondo della moda e del cinema e un’eroina: Gessica Notaro, la showgirl riminese e finalista a Miss Italia nel 2007 con il titolo di Miss Romagna, aggredita con l’acido dall’ex fidanzato dieci anni dopo. Ma sono tante e talentuose le candidate delle regioni del Sud che hanno tutte le carte per sfidarsi fino alla fine.

Oltre alla loro bellezza, involucro necessario per un concorso che premia l’estetica armoniosa e il volto della ragazza della porta accanto, spiccano per capacità, anche insolite, passione, determinazione e desideri.

Superano le Prefinali le due gemelle 18enni di Patti (Messina) Marika e Angela Sette, rispettivamente Miss Eleganza Sicilia Est e Miss Miluna Sicilia Ovest, entrambe di un metro e 77, capigliatura biondo scuro e occhi azzurri. La prima, con i capelli lunghi, studierà per essere un giorno chirurgo plastico; la seconda, con un delizioso caschetto, si unirà da volontaria intanto – sempre che non superi i test di ammissione alla facoltà di Medicina per diventare neurochirurgo – al team di Medici Senza Frontiere in Africa, dopo aver frequentato il corso da crocerossina.

«Siamo qui perché l’unione fa la forza», racconta Marika davanti alle tre giurate delle Prefinali Silvana Giacobini, Caterina Murino e Samanta Togni, che definiscono le gemelle la testimonianza vera della “sorellanza”: a Miss Italia infatti l’una fa il tifo per l’altra. Ancora: se Laura Tortorici, Miss Sport Sicilia Ovest, studia informatica a Torino e si sta specializzando per imparare a contrastare gli hacker, Maria Teresa Corso, Miss Cinema Sicilia Ovest, chiamata “la nordica dell’isola” per la sua capigliatura rossa, frequenta Architettura, ha già recitato sul set de “Le signore del Paradiso 3” e lavora nel mondo del giornalismo.

Myriam Melluso, Miss Eleganza Calabria, 20enne di Reggio Calabria, alta 1 e 76, castana con occhi marroni e studentessa di Economia aziendale, ha conquistato la giuria anche leggendo  una poesia dedicata alla mamma (ha raccontato di conservare ancora la sua bambola di quando era piccina: Tanya Miss Italia).

 

Ha stupito tutti, invece, la finalista Erika Filosa, Miss Eleganza Molise, 23enne di Formia (Latina), che si è esibita durante la selezione cantando “Alegria” anziché con la voce, con i gesti della lingua LIS, perché è così che ha sempre parlato con suo nonno, sordomuto. (foto Fb)

 

Federica Fonisto, Miss Napoli Linkem, 23enne di San Giorgio a Cremano, alta 1 metro e 70, occhi marroni e capelli biondi, passa, oltre che per la sua bellezza, per aver mostrato il suo talento come cantante di un  coro gospel.

Finisce qui invece il sogno della campana Miriam Ferolla, sorella di Daniela, ex Miss Italia.

Gaia Marini, Miss Sorriso Sardegna, arriva in Finale da studentessa di liceo classico e co-fondatrice, a 18 anni, di una società di comunicazione e marketing. Alta 1 metro e 75, occhi e capelli marroni, sogna però di lavorare nel mondo della moda.

Tra le qualificate ci sono: Ida Bilancia, Miss Miluna Basilicata, che vive a Milano da quando ha 14 anni e danza nel corpo di ballo di “Italia’s Got Talent”; Letizia Santullo, Miss Cinema Abruzzo, 21enne di Montesilvano (Pescara), 1 metro e 68, occhi e capelli scuri, che lavora come traduttrice internazionale, ma non disdegna il mondo dello spettacolo e della recitazione.

La sua eroina, come di molte altre candidate quest’anno, è solo una: Nadia Toffa.

Oltre alle nove Miss con la fascia delle regioni, il Sud il 6 settembre sarà rappresentato da due abruzzesi, quattro campane, due lucane, quattro pugliesi, una molisana, una calabrese, cinque siciliane, due sarde, oltre alle due ragazze di riserva che sono Domiziana Cappa, Miss Sport Calabria, e Alessandra Simeone, Miss Sorriso Campania.

Home

Newsletter