Monsignor Scarano, nuovo arresto a Salerno, sequestrati 6 milioni

0
987 Numero visite

Poliziotti all'ingresso del tribunale di RomaLa Guardia di Finanza ha notificato oggi una nuova ordinanza di custodia cautelare a monsignor Nunzio Scarano, ex contabile dell’Amministrazione del patrimonio della Sede apostolica (Apsa), ed è stato disposto il sequestro di beni per 6 milioni di euro. Lo riferiscono fonti investigative.

La procura di Salerno ha emesso altre due ordinanze di custodia cautelare nell’ambito della stessa inchiesta, si legge in una nota.

I magistrati campani contestano a Scarano il reato di concorso in riciclaggio e falso in atto pubblico, per un giro di “‘finte donazioni’ per milioni di euro provenienti da società off shore e transitate su conti dello Ior nella disponibilità di Scarano”, precisa la nota.

Dei 6 milioni di euro sottoposti a sequestro, 2 sono contenuti in conti Ior.

Il mese scorso ha preso il via a Roma il processo a Scarano – attualmente ai domiciliari nella sua casa a Salerno – per il tentato rimpatrio in Italia di alcuni milioni di euro dalla Svizzera, in un caso che vede coinvolti anche un ex agente dei servizi segreti e un broker.

Nel processo in corso Scarano – che è anche al centro di un’indagine della magistratura vaticana – deve rispondere di corruzione.

A Scarano sono stati concessi i domiciliari dopo alcuni mesi trascorsi nel carcere romano di Regina Coeli, quindi in ospedale e in una clinica.

(Antonella Cinelli)

http://it.reuters.com/

Newsletter