PUBBLICITA
  • Sicilia: Lupo, emendamento Pd, 2 mln per alunni disabili
  • Caronia (Lega): “Necessità di intervento per gli studenti delle superiori”
  • Schillaci (M5S): “Ok a risorse aggiuntive per assistenza  alunni disabili, ma Scavone chiarisca competenze con una circolare e applichi le leggi”

“Grazie all’emendamento presentato dal gruppo del Partito Democratico e approvato dall’Assemblea Regionale Siciliana sono stati stanziati 2 milioni di euro per il servizio di assistenza igienico-personale e di assistenza alla comunicazione agli alunni con disabilità delle scuole comunali dell’infanzia, primarie e secondarie di primo grado per l’anno 2021. Uno stanziamento che garantirà il diritto allo studio e rappresenta una ‘soluzione ponte ‘ in vista di una riforma complessiva della materia per il miglioramento dell’assistenza agli alunni con disabilità”. Lo dice il capogruppo Pd all’Ars Giuseppe Lupo.

PUBBLICITA

Caronia: “Necessità di intervento per gli studenti delle superiori”

Gli fa eco la leghista Marianna Caronia: “Stanziati, grazie ad un emendamento sostenuto da deputati di diversi gruppi, 2 milioni. Con questi fondi – afferma Caronia – sarà possibile garantire a tutti gli studenti un servizio di assistenza adeguato, mentre resta ancora aperta la necessità di intervento per gli studenti delle scuole superiori, dove purtroppo continua a regnare una situazione di grande confusione. I Comuni, che su più fronti si dibattono fra grandi ristrettezze economiche, hanno adesso uno strumento in più per garantire un servizio di qualità per gli studenti, che è indispensabile per garantire il diritto allo studio”.

Schillaci: “Troppi appesantimenti burocratici”

“Sono d’accordo, è necessario conferire risorse aggiuntive ai Comuni, da destinare all’assistenza alla disabilità, igienico-personale, nelle scuole primarie e medie e Asacom. Ma bisogna intervenire anche rispetto alla vergognosa confusione indotta e dagli appesantimenti burocratici non dovuti che hanno bloccato la partenza dei servizi in diversi comuni. Ecco perché torniamo a chiedere all’assessore regionale della Famiglia, delle Politiche sociali e del Lavoro, Antonio Scavone, una circolare esplicativa, da emettere a cura del suo Dipartimento, che possa finalmente chiarire le competenze e le incombenze degli enti locali. Le amministrazioni devono infatti applicare semplicemente le norme nazionali e regionali già in vigore. Questo per riportare finalmente nelle aule gli studenti disabili, ancora oggi privati del diritto allo studio”. Lo dichiara la deputata regionale del Movimento 5 Stelle, Roberta Schillaci, nel commentare l’approvazione, oggi in Aula, di un emendamento trasversale che attribuisce le risorse aggiuntive ai Comuni per l’assistenza agli alunni con disabilità.

 

 

PUBBLICITA
Notizia