Pubblicità

Il Dipartimento di Interpretazione e Traduzione dell’Università di Bologna (Campus di Forlì), in collaborazione con Ser.In.Ar., avvierà il Corso di Alta Formazione in Linguaggi per l’accessibilità e l’inclusione: si tratta di un iter formativo riservato a candidati in possesso di lauree triennali o lauree del vecchio ordinamento. Il numero massimo di partecipanti è fissato in 20 unità.

Pubblicità

Redazione Forlì Today

Il corso, di durata semestrale, rilascia 25 crediti formativi universitari e ha come obiettivo di formare professionisti nelle pratiche e metodologie adottate nei contesti di sostegno alla disabilità. Tali esperti potranno essere inseriti in enti e istituzioni (pubbliche e private), a contatto con persone diversamente abili, in quanto il percorso formativo, di cui è direttore la prof.ssa Licia Reggiani, permetterà loro di acquisire conoscenze e competenze nei linguaggi dell’accessibilità, quali sottotitolaggio e respeakeraggio per non udenti, audiodescrizione per ipovedenti e non vedenti, interpretazione in lingua dei segni, diversity management e storytelling della disabilità, progettazione editoriale e lettura accessibile, comunicazione aumentativa e alternativa

La scadenza del bando è fissata al 16 novembre, mentre la selezione dei candidati è prevista nelle giornate di 22 e 23 novembre: le graduatorie saranno pubblicate il 9/12/2021 e il periodo di immatricolazione va dalla medesima data fino al 10/01/2021.

Le lezioni si terranno presso il Campus di Forlì.

Per informazioni sul corso è possibile contattare la segreteria didattica (Luigia Binetti, Ser.In.Ar., via Uberti 48, Cesena, e mail: luigia.binetti@unibo.it; telefono 0547.368311) o il direttore del Master, la docente Licia Reggiani, Università di Bologna (e mail licia.reggiani@unibo.it, telefono 0541434620).

Per partecipare alla selezione dei candidati, è necessario consultare il bando integrale al seguente link: https://www.serinar.unibo.it/wp-content/uploads/2021/10/bando_lacci_a-a-21-22.pdf
 

Notizia