Pubblicità

La Banca centrale d’Egitto (Cbe) ha incaricato le banche egiziane di creare e fornire, entro i prossimi 12 mesi, prodotti bancari dedicati a persone con disabilità in linea con la strategia di inclusione finanziaria della banca che mira a fornire servizi bancari a tutte le classi della società. Lo riporta un comunicato stampa della Cbe.

Pubblicità

Redazione Africa Rivista

Secondo le direttive Cbe, le banche dovranno rilasciare carte bancarie con design speciali con lettere e numeri in rilievo adatti a questi clienti: le banche dovranno fornire meccanismi affinché quei clienti possano seguire i loro conti bancari e le loro transazioni, anche tramite sms, telefonate e servizi di screen reader.

Cbe ha inoltre ordinato alle banche di accettare il sigillo e le impronte digitali come firme per tutte le procedure bancarie, oltre a fornire eventuale assistenza fisica nelle filiali. Le banche saranno inoltre tenute a fornire estratti conto, notifiche e documenti sia in braille che su cd audio e dovranno rendere disponibili tutte le informazioni sui prodotti e servizi della banca sui propri siti Web e piattaforme di social media combinate con la lettura audio per le persone con disabilità visive e con il linguaggio dei segni per le persone con disabilità uditive.

Le banche egiziane saranno tenute a designare almeno il 10% del personale in ciascuna filiale bancaria per servire i clienti con disabilità e di rendere loro accessibile almeno il 10% di tutti gli sportelli automatici.

Le persone con disabilità e bisogni speciali rappresentano circa il 10,6% della popolazione totale egiziana, pari a 102 milioni di persone.

 

Notizia