NEW YORK, 17 giugno 2021 (WAM) – Hessa Essa Buhumaid, ministro dello sviluppo comunitario, ha sottolineato l’importanza di integrare una prospettiva della disabilità nella risposta e nel recupero dalla pandemia di COVID-19. Ha anche sottolineato l’impegno degli Emirati Arabi Uniti nel promuovere e proteggere i diritti delle persone con disabilità in generale.

Ieri, con un videomessaggio, partecipava al dibattito generale della Conferenza annuale degli Stati firmatari della Convenzione sui diritti delle persone con disabilità, organizzata dall’ONU.

Il ministro Buhumaid ha evidenziato gli sforzi nazionali degli Emirati Arabi Uniti per sostenere le persone con disabilità, compresa la politica nazionale per l’emancipazione delle persone determinate e la politica nazionale per l’autismo, nonché la formazione del Consiglio consultivo del popolo della determinazione. Nel contesto della pandemia di COVID-19, ha osservato che gli Emirati Arabi Uniti hanno assicurato la fornitura di servizi sanitari, educativi, alimentari e di altro tipo alle persone con disabilità, garantendo al contempo la loro vita indipendente e l’inclusione nella società.

Ha delineato come gli Emirati Arabi Uniti hanno rafforzato gli sforzi per prendersi cura e responsabilizzare le persone con disabilità. Questi sforzi includono il miglioramento dell’accesso all’istruzione a distanza, ai servizi di riabilitazione e di supporto e ai sistemi di diagnosi remota e intervento precoce.

La conferenza si tiene ogni anno per affrontare l’attuazione della Convenzione sui diritti delle persone con disabilità. Quest’anno, la conferenza si concentra sulla risposta e la ripresa da COVID-19, e in particolare sulla soddisfazione dei bisogni, sulla realizzazione dei diritti e sull’affrontare l’impatto socio-economico della pandemia sulle persone con disabilità.

Tradotto da: Mina Samir Fokeh.

http://wam.ae/en/details/1395302944584

WAM/Italian
Notizie via email