Ticket per i farmaci aboliti per i bambini e ridotto per i disabili

0
13 Numero visite
Foto vucba cc by

Con l’approvazione del Parlamento e la firma del capo dello Stato, dal 1° aprile sono cambiate alcune cose per il supplemento del costo dei medicinali che rimane a carico dei pazienti (in Italia diremmo “il ticket”). Le novità riguardano alcune categorie specifiche della popolazione.

Viene introdotta la gratuità per medicinali, dispositivi medici e alimenti dietetici e integratori per i bambini, e dal 2022 anche per le persone con disabilità gravi e i bambini di età inferiore ai sei anni. Oggi i disabili godono di un limite di compartecipazione (ticket) di 12 euro nel trimestre. Mentre per i pensionati – sia slovacchi che di altri stati UE oltre a Norvegia, Liechtenstein, Islanda, Svizzera – il limite massimo di compartecipazione è fissato a 30 euro per ogni trimestre.

Il costo di questa misura per lo Stato sarà di 36 milioni di euro all’anno tra il 2021 e il 2023. Le compagnie di assicurazione sanitaria rimborseranno il costo dei medicinali fino all’importo del farmaco generico più economico. Questo significa che scegliendo un farmaco di marca si dovrà comunque pagare la differenza di prezzo anche se parte delle categorie previste.

La normativa tiene conto soltanto di medicinali, alimenti dietetici e dispositivi medici che vengono prescritti da un medico e non invece i prodotti “da banco” che i pazienti acquistano in farmacia senza ricetta. A questa pagina le informazioni pratiche per i pazienti pubblicate dall’assicuratore sanitario principale in Slovacchia, VšZP.

(Red)

 

Newsletter