Si è conclusa, ad Acireale, la manifestazione “Una vita da Fiaba”, nell’ambito del progetto “Cre-Attivi”. Ideato dall’associazione Life Onlus in partenariato con i comuni di Acireale, Aci Sant’Antonio e Valverde e insieme a numerose associazioni del Terzo Settore del territorio etneo (“104 Orizzontale”, “Pane, Amore e tulipani”, “Progetto Grazia”, “Guardastelle”, “Accademia acese”, “Comunicare è vita”), il progetto è finanziato dall’Assessorato Regionale della Famiglia, delle Politiche Sociali e del Lavoro per promuovere il miglioramento delle condizioni di vita della popolazione anziana, anche con disabilità, contrastando le situazioni di solitudine.

 

In particolare, l’evento “Una vita da Fiaba” ha visto protagonisti molti anziani partecipanti al progetto e tutti coloro che si sono adoperati per favorire l’abbattimento delle barriere culturali e architettoniche.

Durante la manifestazione, sono stati premiati i comuni di Acireale, Aci Sant’Antonio e Valverde, partecipanti a “Cre-Attivi”, e alcuni atleti paralimpici che hanno conquistato il podio a livello nazionale.

Grande successo per le numerose esibizioni della serata: la sfilata di moda “La bellezza non ha barriere né età. Tutti in passerella”; l’esibizione di danza “Chilperichu III” tratta dal musical “Pipino il Breve”, a cura dell’associazione Progetto Grazia; Sketch di Cabaret – La Sfilata, a cura dell’associazione Progetto Grazia in collaborazione con l’associazione Guardastelle; l’esibizione di danza “Le mie paure”, coreografata dalla maestra Natalia Mauro, con Agata Giudice, in collaborazione con la scuola di ballo Ronart Ballet di Roberto Finocchiaro e Natalia Mauro e con la  A.S.D Fit Style di Carmen Nucifora; una esibizione della danza del ventre.

«Il nostro desiderio è quello di generare creatività e vera inclusione lavorando in rete nel territorio, mobilitando e coinvolgendo molti enti della provincia di Catania – spiega Manuela Farruggio, responsabile del settore progettazione dell’associazione Life e ideatrice del progetto -. E’ stato emozionante osservare l’entusiasmo degli anziani che hanno partecipato a “Una vita da Fiaba”. I  loro sorrisi, la loro amicizia e allegria ci devono spingere a lavorare con maggiore energia per cercare altre risorse necessarie a assicurare la continuità degli interventi».

Progetto Cre-Attivi Si conclude l’evento Una vita da Fiaba

Alessandra Mercurio
Addetto stampa
Associazione Life Onlus

 

 

Notizie via email