Coronavirus. Una mano ai disabili di Fand, Anmic, Anmil, Ens, Uici, Unms: attivi i numeri per accedere ai servizi

Tra i servizi è possibile avere informazioni sul Covid19 e Decreto Conte, Abbanoa e Enel, per avviare le pratiche per la cassa integrazione, assistenza psicologica e alla spesa

0
79 Numero visite

Vicini ai più deboli anche al tempo del Coronavirus: è con questo spirito che la Federazione tra le associazioni nazionali delle persone con disabilità (Fand) si mette a disposizione della popolazione con servizi a distanza per avviare tutte le pratiche per superare questo periodo particolarmente pesante, ancora più pressante in quelle situazioni di particolare difficoltà dove una qualsiasi forma di disabilità rende ancor più complicato affrontare la vita di tutti i giorni.

È per questo motivo che la Fand Sardegna e le associazioni dei disabili, l’Associazione Nazionale Mutilati ed Invalidi Civili (Anmic), l’associazione Nazionale Mutilati ed Invalidi del Lavoro (Anmil), l’Ente Nazionale Sordi (Ens), l’Unione italiana Ciechi ed Ipovedenti (Uici) e l’Unione Nazionale Mutilati di Servizio (Unms), invitano i loro iscritti a contattarli al numero verde 800 701640 (gratuito e attivo dal lunedì al venerdì, dalle ore 8 alle 18) per avere informazioni sul Covid19 e Decreto Conte, ma anche informazioni su Abbanoa e Enel, per avviare le pratiche per la cassa integrazione, assistenza psicologica e alla spesa. Per finire si avviano le pratiche anche per piani scuola personalizzati

Il servizio è attivo anche su WhatsApp, contattando il numero 348/9938340, servizio rivolto in particolar ai sordi che non possono usufruire del numero verde ma in questo modo possono scrivere ed essere richiamati da un Assistente Lis. 

Tutti i servizi garantiti da Fand e dalle altre associazioni sono rese possibili grazie alla collaborazione dei volontari, anch’essi  disabili che si sono messi in gioco per contribuire e dare una mano di aiuto e sostegno in questo momento di difficoltà. La Federazione ha acquistato 5000 mascherine in vista della riapertura degli uffici delle Associazioni confederate e che a breve saranno distribuite a tutte le sedi. La Fand ricorda ai suoi iscritti che solo uniti si potrà superare questo periodo di emergenza, e la Federazione intende essere vicina alla popolazione utilizzando tutti gli strumenti messi a disposizione dal Governo, dalla Regione e dai Comuni, per affrontare al meglio questo periodo.

 

Newsletter