Binetti presenta al Senato suo libro, urgente cambiare prospettiva sui diritti

0
155 Numero visite
PUBBLICITA

AgenPress. “Oggi ho scelto di presentare in Senato il mio ultimo libro dedicato al complesso tema della disabilità.

Ho voluto farlo assieme alle associazioni di categoria, coinvolgendo anche l’impresa e la filiera dello sport. È urgente cambiare prospettiva sui diritti delle persone disabili. Senza dubbio l’assistenza è essenziale e va potenziata ma non basta. È necessario, infatti, investire in maniera strategica e strutturale sull’inserimento lavorativo di queste persone, rendendole parte attiva della società.

PUBBLICITA

Questo libro affronta tutte le tappe politiche, giuridiche e sociali che hanno conferito centralità ai diritti dei disabili. Un libro che è stato pubblicato proprio a ridosso dell’approvazione del Testo unico sulle Malattie rare e della legge sulla disabilità, dopo trent’anni dalla legge 104/1992”.

Lo ha detto la senatrice dell’Udc Paola Binetti che ha presentato oggi al Senato il suo ultimo libro ‘Abili, disabili, ma tutti diversamente abili’.

È intervenuta con un videomessaggio anche Erika Stefani, ministra per le Disabilità, che ha tenuto a precisare la necessità di sviluppare un approccio diverso in materia di disabilità. “L’inclusione, specie nel mondo del lavoro, non può essere prevista soltanto da una legge. Serve una nuova visione della disabilità, un rinnovato approccio culturale. Pensiamo troppo spesso che una legge possa risolvere qualsiasi problema. L’iter legislativo è essenziale e contribuisce al miglioramento della vita delle persone fragili ma non basta. L’attività legislativa deve essere seguita da campagne di comunicazione e di sensibilizzazione efficaci. Eventi come quello di oggi ne sono la dimostrazione”, ha affermato.

Hanno partecipato all’iniziativa l’onorevole Giusy Versace, Vincenzo Falabella, presidente Fish, Federazione italiana per il superamento dell’handicap, Luca Pancalli, presidente del Comitato italiano paralimpico e il manager Michelangelo Simonelli. L’incontro è stato moderato dal giornalista Daniel Della Seta, supportato da Andrea Vianello, direttore di Rai Radio uno

 


ATTENZIONE:
LE DISABILITA’ COMPRENDONO ANCHE I SORDI, CIECHI E INVALIDI CIVILI

 

Notizia