Cresciuta da due madri: una sorda, l’altra no. E un libro

0
203 Numero visite

La Spezia – Venerdì prossimo 1° marzo alle 17.30, nel salone della Provincia della Spezia, il Centro italiano femminile presenta il volume “Peccato, io non sono sorda!” di Tiziana Cecchinelli, Erga edizioni. Tiziana Cecchinelli, figlia di sordi, è impegnata da anni nell’ambito della disabilità e nella rieducazione della letto–scrittura nei bambini sordi.

Nel 2015 ha pubblicato il manuale “La didattica in mano: la LIS come strumento operativo” ed è autrice di racconti e di testi teatrali che portano in scena attori sia sordi sia udenti. Nel 2017 ha pubblicato il suo primo romanzo, “Io giornalista sfigata detesto il foglio bianco e il frigo vuoto.

Vuoto libera tutti!”. In qualità di consulente, ha inoltre collaborato nel 2016 con la casa editrice D’Anna per la stesura di materiale di didattica inclusiva a corredo del testo scolastico “Primi passi verso l’educazione fisica, didattica inclusiva e lezioni dinamiche”. L’incontro sarà coordinato dalla giornalista Carla Scarsi, con un intervento della scrittrice Maria Luisa Eguez. La traduzione in LIS (lingua dei segni italiana) sarà a cura di Laura Lo Presti. Seguirà un aperitivo. “Peccato, io non sono sorda!” è l’autobiografia dell’autrice: storia di una bambina cresciuta da due madri, una udente, l’altra sorda. Appartenenti a due mondi distanti tra loro, collegate solo dallo spazio creato dal vivere assieme. Una terra di mezzo dove vivono tutti i figli udenti di genitori sordi e i familiari di persone con disabilità.

Due mondi e due modi di comunicare, con la voce e con le mani. È la storia di chi ha tentato di scappare, di chi non ha tollerato la vergogna di avere due genitori sordi, di chi non ha saputo tacere e di chi ha taciuto.

http://www.cittadellaspezia.com

Newsletter