Pentone, posticipata al 16 marzo la presentazione del libro di Rossella Paone

0
1.145 Numero visite

libro_PaoneA seguito di un triste lutto che ha colpito la Comunità di Pentone, l’Amministrazione comunale di Pentone ha deciso di posticipare la manifestazione in programma per la Giornata internazionale delle Donne a mercoledì 16 marzo.
L’evento socio-culturale, che si terrà nella Chiesa S. Nicola di Bari alle ore 17, vedrà in presentazione il libro di Rossella Paone: “Di mare in cielo”.
La manifestazione sarà tradotta anche nella Lingua Italiana dei Segni (L.I.S.).

Layout 1
Interverrà sui temi trattati nel libro l’ex presidente della provincia di Catanzaro Wanda Ferro, donna che ha sempre promosso e supportato la cultura indipendentemente dai colori politici e che gli organizzatori ringraziano per avere accordato la disponibilità al posticipo.
Porterà i saluti dell’Amministrazione comunale il sindaco Michele Merante; quindi l’argomento sarà introdotto dalla consigliera comunale con delega alla Cultura, Turismo e Spettacolo, Giuditta Mattace, che modererà il dibattito. Seguirà la presentazione dell’autrice Rossella Paone e per rendere ancor più coinvolgente la serata, oltre alla bellezza della sacra location, saranno letti alcuni brani del libro in presentazione da Francesca Paone, sulle note delle musiche originali di Mauro Martello.
La scelta di celebrare la Giornata internazionale della Donna con la presentazione di un libro non è casuale. Si è voluto onorare tutte le donne che hanno combattuto per l’emancipazione, per il riconoscimento di pari dignità e diritti, non organizzando un evento mondano-commerciale ma dando spazio ad una giovane giornalista calabrese, che ha deciso di condividere i propri sogni, pensieri e fantasie con i lettori.
Il romanzo in presentazione, che raffigura un mondo sospeso fra il cielo e il mare, fra il sogno e la realtà, fra la vita e la morte, lasciando libera l’interpretazione della storia alla fantasia del lettore, descrive temi particolarmente seri e problematici – quali la malattia, l’adozione, i rapporti figlio/genitori – con una positiva leggerezza, grazie alla “speranza” che guida i personaggi del romanzo.
La stessa Mattace ha spiegato che ulteriore scopo dell’evento è che “partendo dalla presentazione del libro si dibatta insieme coinvolgendo sempre più attivamente la cittadinanza e quanti interverranno, contribuendo così a rendere Pentone un centro culturale vivo. Ringraziamo particolarmente – ha concluso la Mattace – anche l’Ente Nazionale dei Sordi e l’Unione Italiana dei Ciechi per la loro partecipazione ai lavori; la vera integrazione riteniamo che debba essere concreta e tangibile”.
Oltre alle immancabili associazioni e gruppi del territorio pentonese – tra cui l’Associazione di Protezione civile Angeli della Sila, la Carpe Diem, il Comitato Parrocchiale, il Gruppo I.R.I.D.E. – hanno aderito alla manifestazione e parteciperanno al dibattito: storici e letterati calabresi; il Club Unesco di Catanzaro; l’Associazione Solidales di Montepaone; le docenti delle scuole di S.Elia e Pentone; diverse Pro Loco della regione, nonché dirigenti di partito appartenenti ai diversi schieramenti, tra cui il coordinamento catanzarese dei giovani di Forza Italia, di recente nomina.

http://www.soveratiamo.com

Newsletter