Febbraio 2021: aperture, Darwin Day, Elettrice Palatina, incontri in LIS

0
36 Numero visite

Proseguono gli incontri della rete dei Musei WELCOME tradotti nella Lingua Italiana dei Segni (LIS) Nel mese di febbraio il Sistema Museale di Ateneo sarà protagonista di due nuovi appuntamenti del ciclo Arti e Scienze, realizzati in tandem con altri musei fiorentini

 

Darwin Day 2021

Appuntamento online per una conferenza dedicata a Charles Darwin. Il Sistema Museale di Ateneo si unisce così alla giornata internazionale che raccoglie eventi e iniziative attorno all’anniversario della nascita del naturalista britannico (12 febbraio 1809), padre della teoria dell’evoluzione e testimonianza dei valori della ricerca scientifica e della razionalità.

venerdì 12 febbraio 2021, ore 15.30
Diretta sul canale YouTube del Sistema Museale

L’incontro sarà animato da esperti e studiosi delle Università di Firenze e Siena e dell’Associazione Nazionale Insegnanti di Scienze Naturali (ANISN). Parteciperà con un atteso intervento il biologo evoluzionista Pietro Omodeo.

Nel corso dell’appuntamento sarà ricordato l’illustre e sensibile naturalista Alberto Mario Simonetta, docente alle Università di Firenze e Camerino, recentemente scomparso.

La locandina con il programma del seminario

 


Elettrice Palatina, l’omaggio in un dipinto

Nel giorno delle celebrazioni dell’Elettrice Palatina, in occasione dell’anniversario della sua morte (18 febbraio 1743), il Sistema Museale omaggia Anna Maria Luisa de’ Medici presentando al pubblico un dipinto custodito a Villa La Quiete e mai esposto all’interno del percorso museale.

Giovedì 18 febbraio, dalle ore 10
Presentazione e racconto online del dipinto L’Educazione della Vergine, di Taddeo Mazzi
con Donatella Pegazzano, storica dell’arte dell’Università di Firenze

La tela fu dipinta nel 1725 da Taddeo Mazzi su commissione delle Montalve: un vero e proprio omaggio alla loro benefattrice, Anna Maria Luisa, ritratta nelle vesti di Sant’Anna, madre di Maria, mentre insegna a leggere alla figlia; sul capo il tipico velo nero a punta che caratterizzava le vesti delle appartenenti alla congregazione. Un dipinto che allude all’attività educativa svolta dalle Montalve alla Quiete e che raffigura l’Elettrice Palatina come ‘madre’ di tutte le giovani educande del convento.

Il video sarà disponibile su questa pagina e sul canale YouTube del Sistema Museale


Newsletter