Paesi Bassi: cultura e natura, settimana per l’accessibilità. “Mostrare importanza partecipazione per persone con disabilità”

0
51 Numero visite

È la settimana dell’accessibilità in Olanda, a partire da oggi e fino all’11 ottobre, per “mostrare quanto sia importante che le persone con disabilità possano partecipare come tutti gli altri”. Sono quasi due milioni le persone che hanno difficoltà motoria, visive, uditive o cognitive nel Paese e che faticano perciò a fruire di musei, concerti o della natura.

Proprio alla “accessibilità della cultura e della natura” è dedicata la XIX edizione della settimana: circa 200 attività sono previste nel Paese per dimostrare che “è possibile rendere il tempo libero più accessibile a tutti”. Due eventi principali sono stati preparati da “Ieder(in)” rete nazionale di associazioni per disabili, al Rijksmuseum di Amstedam e nella riserva Natuurmonumenten, dove si sta lavorando per rendere possibili visite guidate al museo per non vedenti, non udenti o con demenza e passeggiate nella riserva naturale per persone con limitata mobilità.

A livello locale “la settimana è vivace: il numero di attività continua a crescere di anno in anno. Il potere della settimana è che le persone nel proprio comune, associazione o organizzazione iniziano con entusiasmo ad adoperarsi per l’accessibilità”, ha spiegato Illya Soffer, direttore di “Ieder(in)”.

“Il contributo da parte di persone con disabilità o malattie croniche è indispensabile, perché è l’unico modo per ottenere reali miglioramenti nell’accessibilità”

Home

Newsletter