La città di Torino nelle mani di tutti

0
1.038 Numero visite
PUBBLICITA

Un innovativo progetto che combina le nuove tecnologie e tecniche di stampa – immagini in rilievo, fruizione sonora e lingua visiva in LIS, QR Code – da tutti i lati della Torre Panoramica di Palazzo Madama. Da oggi è possibile, per tutti, a prescindere dalle diverse abilità sensoriali, leggere la forma del sorprendente panorama urbano e naturalistico della città, cogliendone la bellezza.

PUBBLICITA
pano_6_-_torre_panoramica
Palazzo Madama Piazza Castello – Torino

Dalla Torre Panoramica di Palazzo Madama da oggi tutti i cittadini e i turisti, anche con disabilità sensoriali, possono osservare il sorprendente panorama urbano e naturalistico attraverso immagini in rilievo, descrizione sonora e lingua visiva in Lis.

L’innovativo progetto di esperienza multisensoriale è stato realizzato da Palazzo Madama, con la competenza  tecnica   di   Tactile   Vision   Onlus   e   metodologica   di   Fondazione Fitzcarraldo, nell’ambito di Se mi guardi ti sento, il pluripremiato progetto di formazione dei dipendenti sordi di UniCredit  che ogni anno prevede la tappa di conoscenza di un museo  torinese e punta a lasciare un segno per coloro che seguiranno.

Da oggi i visitatori in possesso di uno smartphone potranno conoscere e godere del paesaggio circostante anche attraverso un testo descrittivo nella versione di lettura audio  (voce  Alessandra Ruffino) e di traduzione in lingua visiva in LIS – Lingua italiana dei  segni  (Associazione interpreti LIS) attraverso un QR-code e un codice NCF (Near Field Communication  o Comunicazione in prossimità).

È stato così implementato il percorso panoramico di Palazzo Madama, creato nel  2013  nell’ottica del Design for All: i pannelli posti negli otto finestroni della torre con una speciale tecnica di stampa, presentano contenuti (sia grafici che testuali) accessibili a tutte le popolazioni (normodotati, non vedenti, ipovedenti e malvedenti, sordi, dislessici, anziani, bambini), integrando più livelli di comunicazione e fruizione (visiva, tattile, uditiva).
I pannelli, con testi in Braille e disegni in inchiostro trasparente a rilievo (appositamente studiati e semplificati per rispondere alle esigenze e specificità della lettura tattile) sono sovrapposti a disegni e testi visibili. In questo modo le informazioni visive e tattili si combinano per poter essere lette indifferentemente da ipovedenti e non vedenti, ma anche da un pubblico più ampio, e costituiscono un esempio di soluzione che garantisce una completa integrazione dei vari pubblici.

Questo progetto costituisce un’applicazione innovativa e di grandissima  utilità  perché  permette di raggiungere molteplici obiettivi, per i cittadini e i turisti, tra cui l’integrazione di diversi pubblici e di categorie con esigenze speciali; la promozione del patrimonio culturale e il sostegno del turismo inclusivo ed accessibile a Torino; la diffusione su larga scala, mediante i materiali scaricabili on-line, di materiali di difficile reperimento, anche perché richiedono, per la loro realizzazione, competenze specifiche (disegni visivo-tattili, testi semplificati, video in LIS).

Ufficio Stampa Fondazione Torino Musei

http://www.sportiamoci.it/

PUBBLICITA
Notizia