‘Milano in Tutti i Sensi’, itinerari turistici per chi ha disabilità

0
1.452 Numero visite

Itinerari storico, artistici e culturali dal 7 al 14 aprile. I ragazzi dovranno compilare un questionario di ‘mappatura’, che servirà a verificare l’accessibilità dei siti visitati. Un servizio molto utile alla città

mmmilanodavedere

BeHandy con il Patrocinio del Comune di Milano ha organizzato per la settimana dal 7 al 14 aprile 2014 dei percorsi tematici storico-artistico-culturali, rivolti a ragazzi con diverse disabilità. Questa iniziativa nasce dal successo di “Milano in Tutti i Sensi” che si è svolta a gennaio.

L’iniziativa sarà possibile grazie alla collaborazione con l’Associazione Milano da Vedere , FIAT Autonomy , Rolfi che per l’occasione fornirà un’auto adibita al trasporto di persone con disabilità motoria, una rivista per ragazzi che curerà la parte editoriale con una giornata in redazione, Milano Sport con una giornata in una piscina accessibile di Milano, Associazione Famiglie SMA, il comune di Settimo Milanese, la Scuola Media Statale per ciechi  di via Vivaio e la Cooperativa Il Fontanile.

L’Associazione BeHandy fornirà ai ragazzi coinvolti un questionario di “mappatura”, che servirà a verificare l’accessibilità dei siti visitati. I questionari saranno personalizzati per tipologia di disabilità (motoria parziale, motoria totale, ipovedenti, non vedenti, non udenti).  I dati raccolti verranno inseriti nel portale www.behandy.it e visibili gratuitamente. Questo consentirà a chi ha “esigenze particolari” di poter avere visibilità sulla reale accessibilità di alcuni luoghi di interesse turistico a Milano.

Le visite saranno completate dai soci di Milano da Vedere, che aggiungeranno le loro conoscenze storico, artistico e culturali sulla città e che permetteranno a questi gruppi di poter conoscere da turisti la propria città.
I bambini vivranno una giornata da piccoli giornalisti venerdì 11 aprile, quando si ritroveranno tutti insieme nella redazione di Focus Junior per redigere insieme ai giornalisti adulti, l’articolo sulla loro esperienza che verrà riportato nel numero di maggio della rivista.

Questo progetto fornirà, ancora una volta, un servizio utile alla città di Milano poiché consentirà la raccolta dati sull’accessibilità di siti turistici e darà allo stesso tempo la possibilità a quelle persone che vorrebbero visitarla di poterla vivere con maggiore intensità e serenità. “I bambini hanno desideri ed esigenze diverse rispetto agli adulti” spiega Elisabetta Piselli Project di BeHandy “e con Milano in Tutti i Sensi Junior, vogliamo andare a creare itinerari accessibili  anche per loro.

http://www.ilgiorno.it/

Newsletter