TikTok diventa più inclusivo con il generatore automatico di sottotitoli

0
31 Numero visite

Da oggi e nei prossimi mesi tutti i paesi avranno a disposizione il generatore automatico di sottotitoli su TikTok

TikTok fa un passo verso una maggiore inclusività e accessibilità della piattaforma e annuncia, oggi, che sarà disponibile la funzionalità di auto captions – ovvero la generazione automatica di sottotitoli nei video che si stanno per postare -. Oltre che in American English, la funzione sarà disponibile anche in giapponese. La possibilità di aggiungere i sottotitoli automatici verrà data nella pagina delle modifiche del video dopo che sarà stato caricato o registrato. L’azienda ha già annunciato che prevede di aggiungere la funzione generatore automatico sottotitoli TikTok in altre lingue «nei prossimi mesi».

Generatore automatico sottotitoli TikTok per sordi e ipoudenti

«Stiamo lavorando per rendere TikTok più accessibile e inclusivo per supportare la nostra community diversificata e oggi annunciamo il generatore automatico di sottotitoli negli Stati Uniti, per aiutare i sordi o le persone che hanno problemi di udito a godersi la nostra piattaforma»: questo l’annuncio dato sui canali social da TikTok. Oltre che per le persone sorde e ipoudenti, la piattaforma ha chiarito che la funzionalità sarà utile anche per le volte in cui «è difficile o scomodo ascoltare l’audio».

I sottotitoli automatici si possono modificare

Ai creator di contenuti TikTok viene data la possibilità di modificare i sottotitoli generati automaticamente per correggere eventuali errori. Agli spettatori cui questi sottotitoli danno fastidio verrà data la possibilità di disattivarli tramite l’apposito pulsante. Una funzione che denota un livello di attenzione alla diversità notevole e che tutti stanno cercando di fare propria: Google ha integrato la funzione in Chrome, permettendo di generare le didascalie degli audio riprodotti tramite browser. Anche servizi di video chat come Zoom e Meet si sono attrezzati per generare sottotitoli automaticamente e Instagram sembrerebbe intenzionato ad aggiungere la stessa funzione.

 

Newsletter